Bevi spesso il caffè? Ecco come puoi berlo in modo sano e salutare (3 di 3)

Bevi spesso il caffè? Ecco come puoi berlo in modo sano e salutare

Potresti provare un’opzione più sana e non casearia come il latte di mandorle.

Riduci l’assunzione di caffeina

Il caffè può creare dipendenza, quindi è meglio evitare di berlo troppo in modo da non soffrire di nervosismo e altri sintomi di astinenza. Se non vuoi passare al decaffeinato (che non è del tutto privo di caffeina), puoi provare a bere mezzo caffè normale e mezzo caffè decaffeinato.

Molti studi hanno dimostrato che il caffè può portare molti benefici alla salute, ve ne riveliamo alcuni molto importanti.

Bevi spesso il caffè? Ecco come puoi berlo in modo sano e salutare

Promuove la longevità

Le persone che bevono caffè vivono più a lungo. Questo è ciò che ha mostrato un sondaggio condotto in Inghilterra dal National Cancer Institute, dal National Institute of Health e dalla Feinberg School of Medicine. Secondo lo studio, il caffè può interferire con la longevità umana, vale a dire che chi beve caffè può vivere più a lungo.

Riduce il rischio di avere il Parkinson e l’Alzheimer

I ricercatori dell’Università di Toronto in Canada hanno scoperto che il caffè contiene sostanze che possono prevenire lo sviluppo di disturbi cognitivi come il Parkinson e l’Alzheimer.

Bevi spesso il caffè? Ecco come puoi berlo in modo sano e salutare

Agisce nella prevenzione del carcinoma mammario e ovarico

Il caffè può prevenire la comparsa di determinati tumori, come al seno e alle ovaie. Il cancro ovarico è un tipo di tumore molto difficile da individuare precocemente, quindi è importante seguire uno stile di vita sano e fare i dovuti controlli annuali.

Proteggi il fegato

I ricercatori della California hanno effettuato una serie di ricerche sui benefici del caffé nel fegato. Uno studio effettuato su oltre 100mila americani di diverse età ed etnie, ha rivelato che chi beve da 2 a 3 tazze di caffè al giorno, ha il 38% in meno di probabilità di avere il cancro al fegato rispetto a chi non beve.

Scopri altre storie curiose