9 curiosità sulla mente umana che non troverai scritti sui libri (2 di 3)

9 curiosità sulla mente umana che non troverai scritti sui libri

3) Pensare in un’altra lingua!

Per prendere certe decisioni pesanti nella vita, si sa, bisogna avere sangue freddo. Un consiglio che danno alcuni psichiatri è quello di pensare in un’altra lingua! Bisogna mettere da parte le emozioni, pensare analiticamente e forse una lingua diversa può aiutare in tal senso.

4) Giovani spensierati? Assolutamente no

Uno studio ha dimostrato qualcosa che sorprenderà molti: le persone più depresse sono… i giovani. Ebbene sì, in particolare tra i 18 e i 30 anni la gente è più incline a soffrire di ansia e stress. C’è chi dice che la gioventù è sinonimo di spensieratezza ma è un luogo comune tendente al falso.

9 curiosità sulla mente umana che non troverai scritti sui libri

5) Le migliori idee vengono quando si è stanchi

Sembra un controsenso, ma se state cercando l’idea giusta, è meglio essere stanchi. I pensieri creativi spesso vengono alle persone con poche energie. Perché? In quei momenti il cervello funziona in maniera meno efficiente, quindi non rifiuta a prescindere idee che possono sembrare folli. Ecco perché molte idee innovative ci vengono sotto la doccia dopo una lunga giornata di lavoro. Solitamente, comunque, per le persone mattiniere le idee migliori vengono in tarda serata.

9 curiosità sulla mente umana che non troverai scritti sui libri

6) Tutti fanno gossip

L’80% delle conversazioni umane è gossip, ovvero scambio di informazioni tra amici, solitamente su altre persone. E non è vero che le chiacchiere un po’ frivole sono più femminili che maschili: gli uomini fanno gossip esattamente come le donne. In ogni caso non bisogna pensare che il gossip è SOLO negativo: è un modo importante di comunicare e a volte può rafforzare i rapporti tra le persone.