9 brevi storie sul vero amore. Da leggere (1 di 2)

9 brevi storie sul vero amore. Da leggere

Una volta, ho visto come le donne meritano di essere amate. Portavo le borse della spesa di una vecchia signora su una scala in un sottopassaggio. Mi ha ringraziato e timidamente mi ha chiesto di aiutarla a portarla a casa sua. Mi disse che andava di fretta perché suo marito aspettava di incontrarla ogni volta che usciva. Mentre ci avvicinavamo, vidi un uomo quasi cieco che camminava con un bastone fuori dalla casa della signora. Si è avvicinato a noi e ha portato via le pesanti borse della sua amata. Ho immediatamente ricordato quanto spesso ero troppo pigro per incontrare la mia ragazza mentre tornavo a casa dal supermercato o dalla stazione ferroviaria.

9 brevi storie sul vero amore. Da leggere

Ho perso la gamba quando avevo 19 anni. A quell’epoca uscivo con una ragazza e ne eravamo molto innamorati. Dopo un po ‘, improvvisamente decise di trasferirsi all’estero, sostenendo che voleva guadagnare un po’ di soldi per noi. Volevo crederle, ma ero convinto che stesse mentendo. Le ho detto che avevamo bisogno di rompere e che sarebbe stato meglio per lei. Un mese dopo suonò il mio campanello. Ho preso le mie stampelle, ho aperto la porta ed eccola lì. Non sono nemmeno riuscito a farmi una parola prima che mi schiaffeggi e sono caduto. Si inginocchiò accanto a me, mi abbracciò e disse: “Sei un idiota! Non sono scappato da te.

9 brevi storie sul vero amore. Da leggere

Domani andremo all’ospedale e c’è una protesi che ti aspetta. Sono andato all’estero per guadagnare soldi, così sarai in grado di camminare di nuovo – capisci? “Ero così sopraffatto dall’emozione che non riuscivo a pronunciare una sola parola – l’ho appena abbracciata e pianto.

Mia sorella maggiore si è sposata. Suo marito è un tipo schizzinoso ed è molto difficile da accontentare quando si tratta di cibo. Ogni volta che critica apertamente la sua cucina, ricordo sempre l’ex-fidanzato di mia sorella. Ogni volta che cucinava il fegato di pollo, lo mangiava sempre e diceva che non aveva mai assaggiato niente di meglio. In seguito si scoprì che in realtà era allergico al fegato di pollo – adorava moltissimo mia sorella.