5 cose da non fare durante il risveglio spirituale (1 di 2)

5 cose da non fare durante il risveglio spirituale

Un risveglio spirituale significa qualcosa di diverso per tutti, una capacità comune di questo fenomeno è semplicemente credere in qualcosa di più che solo di te stesso. Per alcuni si manifesta quando ci si fida più del proprio intuito mentre per altri è ancor più profondo. Quando si ha un risveglio spirituale si raggiunge la strada dell’illuminazione, la pace interiore, una maggiore comprensione e questo è perfettamente naturale ma evita di fare le seguenti azioni che potrebbero ostacolare la tua crescita.

5 cose da non fare durante il risveglio spirituale

Rimanere bloccato nel passato o nel futuro.

Un aspetto comune della spiritualità si concentra sulla piena consapevolezza del presente.

5 cose da non fare durante il risveglio spirituale

Tuttavia, non possiamo farlo se restiamo trincerati nel passato o nel futuro. Se ci concentriamo troppo sui tempi già passati o tempi futuri, ostacoleremmo la nostra pace interiore. Bisogna lasciar andare i brutti pensieri e abbracciare il presente.

Quindi, durante il tuo viaggio spirituale, ricordati di perderti nel presente e dimentica il passato o il futuro. Gran parte della spiritualità sta nell’andare con il flusso e non nel cercare di controllare l’ambiente circostante.

Essere troppo duro con te stesso.

Lungo questo percorso, potresti ritrovarti ad essere iperconscio dei tuoi pensieri e delle tue azioni, così tanto che inizi a giudicarti troppo duramente.

5 cose da non fare durante il risveglio spirituale

La consapevolezza di sé è una parte importante della spiritualità, devi semplicemente osservare te stesso come un osservatore e non giudicare ciò che potresti sentire o vedere. Viviamo in un mondo molto giudizioso, ma devi imparare a lasciare andare quei giudizi creati dall’uomo e le idee pre-impostate su chi e cosa dovresti essere.

Il tuo viaggio spirituale non dovrebbe riguardare il raggiungimento della perfezione; piuttosto, dovrebbe riguardare l’imparare ad amare te stesso in base alle tue imperfezioni. Non credere a quello che chiunque altro ti dice sulla spiritualità: è il tuo personale viaggio e nessuno può dirti come attraversarlo se non tu.