17 straordinarie scoperte scientifiche che sembrano troppo strane per essere vere (1 di 2)

17 straordinarie scoperte scientifiche che sembrano troppo strane per essere vere

Chi ha detto che la scienza è noiosa? Gli scienziati hanno recentemente scoperto che l’acqua di cocco può essere somministrata per via endovenosa e che la Monna Lisa in realtà aveva le sopracciglia. Questo mondo non smetterà mai di sorprenderci, dai un’occhiata!

Il posto più freddo nell’universo è sulla Terra. Gli scienziati finlandesi sono riusciti a congelare gli atomi utilizzando un laser. Questo ha permesso loro di raggiungere una temperatura che è follemente vicina allo zero assoluto.

Se potessimo sbarazzarci dello spazio vuoto negli atomi, tutta l’umanità si adatterebbe in una mela.

17 straordinarie scoperte scientifiche che sembrano troppo strane per essere vere

Il composto chimico che rende il gusto di un lampone è presente in tutto l’universo. Se potessi assaggiare l’universo, il suo gusto assomiglierebbe al lampone.

Una delle sostanze più scivolose al mondo è il lubrificante alle ginocchia.

Il più grande organismo vivente al mondo è l’ Armillaria ostoyae che cresce a Malheur (Oregon, Stati Uniti). La sua dimensione è di oltre 2.174 ettari e la sua età è di circa 2.400 anni.

Il cervello di un calamaro sembra un bagel, una pasta lievitata della cucina polacca e ebraica, il cui impasto è a forma di un grosso anello.

17 straordinarie scoperte scientifiche che sembrano troppo strane per essere vere

Tutto dipende dal modo in cui è progettato il suo sistema digestivo: il cibo dovrebbe passare attraverso il cervello a causa della natura del corpo di un calamaro. Un “bagel” aiuta a mantenere intatto il cervello quando un calamaro inghiottisce grossi pezzi di cibo.

Una pulce corre più velocemente di una navetta spaziale. I suoi salti sono di 3,14 pollici al millisecondo. L’accelerazione di una pulce è 50 volte più veloce di quella di un’astronave.

I polmoni umani hanno la stessa superficie di un campo da tennis.

Gli uomini hanno una predisposizione genetica ad avere un maschio o una femmina. Uomini che hanno molte sorelle avranno quindi più bambine e viceversa.