14 storie di persone con un tempismo impeccabile (1 di 3)

14 storie di persone con un tempismo impeccabile

In questo articolo abbiamo raccolto alcune storie di persone che sono state in grado di trasformare quello che avrebbe potuto essere un completo fallimento, in qualcosa di vantaggioso per loro stesse.

Il mio cane ha letteralmente mangiato i miei appunti. Sì, il mio enorme San Bernardo, Jacques, ha mangiato i miei appunti del mio corso universitario. La mia insegnante non mi ha creduto fino a quando non ho portato il cane a casa sua dove ha mangiato anche alcuni suoi appunti mentre stavamo litigando. Da quell’incidente, ho avuto un nuovo amico (il mio insegnante di storia) che a volte ci incontra e dà dei bocconcini a Jacques.

14 storie di persone con un tempismo impeccabile

Il mio amico era così nervoso durante un esame che aveva completamente dimenticato tutte le risposte giuste. Ha detto al nostro severo insegnante: “Chiudo gli occhi e vedo i miei appunti dove ho tutte le risposte!” L’insegnante rispose: “Allora chiudi gli occhi e leggi!”.

In passato, mi spostavo da un appartamento all’altro perché gli affitti erano estremamente alti. Continuavo a cercare qualcosa di più economico ma poi ho dovuto fare i conti con i depositi. Tutto sommato, sono andato in vacanza per 2 settimane, ho trovato un lavoro come assistente immobiliare, ho trovato un fantastico appartamento senza depositi o costi aggiuntivi. Penso che sia stata la mia più grande decisione di sempre.

14 storie di persone con un tempismo impeccabile

Quando il mio gatto spalanca la porta ed entra nella mia stanza, a volte non mi va di alzarmi e chiuderla, così miro verso la porta il mio puntatore laser e il mio gatto si lancia verso la porta per prenderlo e così la chiude al posto mio.

Sono andato al centro commerciale per comprare un nuovo paio di jeans. 2 ore, 10 negozi e zero risultati. Ci sono così tanti diversi stili di jeans: con strass, buchi, fantasie e cercavo disperatamente di trovare qualcosa di adatto ma non trovavo nulla così decisi di andar via. Mentre me ne stavo andando, decisi di fermarci in un.negozio di abbigliamento maschile. O mio dio, perché non l’ho