11 divieti per le donne in Arabia Saudita, difficili da credere (1 di 3)

11 divieti per le donne in Arabia Saudita, difficili da credere

Secondo il rapporto Gender Gap del World Economic Forum, l’Arabia Saudita è al 129 ° posto su 134. Come vivono realmente le donne in un paese in cui i diritti delle donne sono estremamente limitati? Quali degli stereotipi che conosciamo sono veri e quali sono i miti?

Leggi l’articolo fino alla fine per scoprire come le donne che non obbediscono alle rigide regole vengono punite.

Non possono andare da nessuna parte senza un Mahram.

Le donne in Arabia Saudita non hanno il diritto di andare da nessuna parte senza il loro marito o un parente maschio.

11 divieti per le donne in Arabia Saudita, difficili da credere

Questa persona di sesso maschile che accompagna una donna si chiama Mahram. Senza la sua approvazione, una donna non può lasciare il paese, trovare un lavoro, sposarsi, entrare in un’università o persino sottoporsi a un intervento chirurgico.

Non hanno il diritto alla patente di guida.

Questa informazione sarà presto un mito. Negli ultimi anni, nei paesi del Golfo Persico, sono state approvate una serie di leggi finalizzate alla liberalizzazione delle donne. Nel settembre 2017, il re dell’Arabia Saudita ha annunciato un cambiamento nella legge che permetterà alle donne di guidare le auto.

11 divieti per le donne in Arabia Saudita, difficili da credere

Il cambiamento entrerà in vigore nel giugno 2018. Tuttavia, una donna dovrà ottenere il permesso del suo tutore per guidare. Al momento però, guidare è ancora illegale.

Il trasporto pubblico è proibito.

Beh, se non puoi guidare, puoi sempre usare i mezzi pubblici, giusto? Per le donne in Arabia Saudita, non è così facile. Prendere un treno è permesso ma solo in una parte separata alla fine del treno. E la maggior parte delle compagnie di autobus si rifiutano di trasportare le donne.