Come trasformare una gonna in una borsa sempre alla moda

Un capo tanto amato non deve essere per forza buttato, si può trasformarlo in qualcos'altro: una gonna in una borsa, ad esempio. Ecco cosa serve e come fare

Come trasformare una gonna in una borsa sempre alla moda

Sarà capitato un po’ a tutte di essere legate a uno dei capi di abbigliamento del proprio armadio. Il tessuto, i colori, il profumo che ancora porta con sé per un qualche incontro avvenuto in un giorno in cui si indossava proprio quel capo, proprio quella gonna nella quale non ci si entra più o è diventata abbondante.

Nell’armadio allora, quella gonna, occupa solo il posto dei ricordi da cui è difficile staccarsene. Ecco una soluzione per farla uscire dall’armadio e portarla con noi ancora per un bel po’ di tempo. Nell’esempio la gonna è sfoderata, ideale di jeans

Dalla gonna alla borsa

Per trasformare una gonna in borsa, insieme alla macchina da cucire, sono necessarie poche cose, spesso già presenti nel cassetto del guardaroba di casa:

  • un paio di forbici
  • gesso da sartoria
  • filo per imbastire e ago
  • filo del colore già utilizzato nella gonna
  • fettuccia di gros-grain
  • un bottone a pressione

Si comincia con lo scucire piano piano il fondo della gonna, utilizzando le forbici e senza tirare con la forza. Se il fondo è stato cucito con la macchina è possibile cercare il capo del filo di cucitura e tirarlo, in un attimo il fondo sarà scucito. Stirare il fondo in modo da eliminare il più possibile il segno della piega.

Dopo aver rovesciato la gonna, piegarla a metà in senso verticale, ossia fianco a fianco. Escludendo la parte alta della gonna, vita e bacino, disegnare con il gesso (se non si ha il gesso si può usare un pezzo di sapone sottile o una candela) la parte bassa della borsa. Controllare che la profondità sia sufficiente prima di ritagliare.

Ritagliare il fondo della gonna ad un centimetro e mezzo dal segno del gesso, margine necessario perchè non sfilacci. Quindi con il filo da imbastire ripassare là dove c’è il segno del gesso. Rovesciare la gonna e controllare se le misure sono adeguate, altrimenti ridefinirle ritoccando anche il bacino. 

Dalla parte della gonna ritagliata e da buttare, ricavare il manico della borsa lungo quanto basta riferendosi alla propria altezza, largo almeno 2 cm, meglio se rinforzato con una fettuccia di gros-grain. Con la macchina da cucire a passo medio ripassare il fondo della borsa e il manico. Quindi fissare il manico ai lati esterni dei fianchi. Per ultimo al centro della borsa attaccare un grosso bottone a pressione. 

I nostri video tutorial
Marilena Carraro

Cosa ne pensa l'autore

Marilena Carraro - Di borse ricavate da una gonna ne ho viste diverse. Tra tutte quella in jeans è sempre la migliore per la robustezza della stoffa, per i colori, per le sue tasche e cuciture. Una borsa in jeans si può utilizzare nelle uscite svago, ma anche tutte le volte che ci si veste casual.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!