Come strappare i jeans per essere alla moda

Come strappare i jeans per essere alla moda? Bisogna munirsi di forbici, taglierino, carta vetrata e grattugia...ecco un tutorial semplice ed utile per sfoggiare un jeans strappato fantastico

Come strappare i jeans per essere alla moda

Se volete sapere come strappare i jeans per essere alla moda, basta seguire i nostri consigli. I jeans strappati sono considerati un evergreen nel campo della moda, perché vengono proposti e riproposti nel corso degli anni e stanno bene con tutto, si abbinano, infatti, alla perfezione con le ballerine, con le scarpe da tennis, ma anche con i tacchi, creando un effetto contrastante, ma nello stesso tempo elegante.

C’è il jeans strappato all’altezza del ginocchio, quello strappato all’altezza della coscia, quello strappato in entrambi questi punti e, per chi ama osare, ci sono i jeans strappati interamente, partendo dalle cosce e finendo a metà gamba.

C’è, poi, chi ama il jeans strappato con un foro, dal quale si vedono le fibre con i fili bianchi dei pantaloni e c’è chi, invece, preferisce lo strappo totale, dal quale si possa vedere la pelle. Come sempre dipende dai gusti e dall’occasione, nella quale bisogna sfoggiare questo capo di abbigliamento. Se il jeans strappato va indossato a scuola o al lavoro, consigliamo il foro dal quale si vedono i fili, se invece, va indossato per un’uscita con gli amici o per una serata fuori, basta sbizzarrirsi e sfoggiare i jeans strappati ovunque.

I jeans possono essere strappati in modo che si veda la pelle o sfilacciati in modo che si vedano le fibre
I jeans possono essere strappati in modo che si veda la pelle o sfilacciati in modo che si vedano le fibre

Come strappare i jeans: tutorial passo dopo passo

La cosa più fashion, per quanto riguarda l’abbigliamento è il riuso dei vari capi. Nel campo della moda, infatti, tutto ritorna e si può indossare in epoche e stili differenti. Per tale ragione sentiamo spesso le mamme ripetere “Non buttarlo, perché potrebbe tornare di moda”. Nel nostro caso, invece, i nostri pantaloni, momentaneamente non sono di moda, ma se impariamo come strappare i jeans, diventeranno un capo davvero da invidiare. Anche i nostri jeans obsoleti, senza strappi, potranno così avere nuova vita e diventare innovativi, senza il bisogno di acquistarne dei nuovi.

Per sapere come strappare bene i jeans bisogna, innanzi tutto, munirsi degli strumenti giusti che sono: un paio di forbici, un taglierino, una grattugia e della carta vetrata. Bisogna, poi, procedere al taglio, posizionando i pantaloni su una superficie liscia e dura e tracciando un segno con la matita, che ci servirà a procedere dritti con lo strappo.

Il punto ideale, per iniziare a tagliare, è sopra il ginocchio e si può partire con un taglierino o con delle forbici appuntite, a seconda del tessuto e della sua consistenza. Se si vuole creare un grande buco, all’altezza del ginocchio, è bene tracciarlo sui jeans, a forma di rettangolo e poi procedere con le forbici, creando una fessura con la punta all’angolo e continuando sulle linee tracciate. E’ bene, inoltre, centrare questo rettangolo il più possibile, in modo che il taglio non vada verso i bordi.

Per far sembrare i jeans strappati davvero unici, basterà passare della carta vetrata sul punto dove si vuol procedere con il taglio
Per far sembrare i jeans strappati davvero unici, basterà passare della carta vetrata sul punto dove si vuol procedere con il taglio

Jeans strappati: idee e consigli

Se vogliamo dare un tocco in più, al nostro taglio e farli sembrare dei veri jeans strappati, acquistati in negozio, basterà passare della carta vetrata sul punto da tagliare, in questo modo si avrà un look davvero sfilacciato, perché le fibre verranno indebolite dall’azione della carta vetrata. Un altro trucco, su come strappare i jeans, è quello di procedere sempre con piccoli fori, evitando strisce lunghe, ma cercando di effettuare buchi piccoli, che si potranno allargare, man mano che ci si avvicina allo strappo desiderato. La lacerazione deve essere sempre orizzontale e per modellarla possiamo usare le mani, tirando con una mano verso il basso e con l’altra verso l’alto e le dita, che serviranno anche a sfilacciare le fibre intorno alla fessura.

Un utile suggerimento, per far sembrare i vostri jeans strappati “come nuovi” è lavarli dopo lo strappo, così le fibre si indeboliranno e sembreranno ancora più sfilacciati. Se volete più strappi, cercate di effettuarli ad una certa distanza gli uni dagli altri, in modo che i due buchi non diventino solo uno, ma diano l’impressione di indossare pantaloni all’ultimo grido.

Per evitare che il taglierino o le forbici vadano anche nella parte posteriore, vi consigliamo di mettere un giornale arrotolato dentro i jeans, proprio nel punto in cui si vuole procedere. Se si fanno tanti piccoli tagli, con il taglierino, giusto per sfibrarli un po’ e non creare dei fori, si può passare su di essi una grattugia, in questo modo l’effetto casual è garantito.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!