Sposa scappa con il vestito da sposa, rincorsa da tutti per le vie della città

Dopo aver indossato l'abito da sposa che aveva commissionato, si è data improvvisamente alla fuga per non pagare il conto: ecco i dettagli dell'assurda vicenda.

Pubblicato il 15 ottobre 2022, alle ore 17:05

Sposa scappa con il vestito da sposa, rincorsa da tutti per le vie della città

Ascolta questo articolo

Siamo abituati a sentirne di tutti i colori, i maestri della truffa amano ingegnarsi in tutti i modi pur di farla franca. La vicenda in questione, nonostante si riferisca comunque ad un fatto assolutamente illecito, riesce ad essere allo stesso tempo davvero esilarante. Sicuramente in Italia stiamo tutti attraversando un momento non facile dal punto di vista economico, ma questo non basta a giustificare azioni di questo tipo.

Il matrimonio rappresenta un passo importante della propria vita personale e, soprattutto, di quella di coppia, anche perchè giurarsi amore eterno al giorno d’oggi costa non poco. Basti pensare che un vestito da sposa, da indossare solo in quella fatidica giornata, può arrivare a richiedere un esborso di diverse migliaia di euro. Ne era ben consapevole questa promessa sposa, che se l’è data a gambe con il ‘bottino’: ecco cosa è successo.

L’accaduto

E’ successo a Limena, un paesino del padovano, dove una ragazza appena 21 enne aveva commissionato un abito da sposa che ha poi cercato di fatto di rubare dandosi alla fuga. La promessa sposa si era rivolta ad un negozio di Mirano, in provincia di Venezia, per poi farselo consegnare in un bar gestito dal fratello in un paesino vicino Limena. 

Naturalmente rientrava tutto nel piano perchè, dopo esserlo messo facendo finta di provarlo, la 21enne, grazie anche alla complicità del fratello che ha distratto la venditrice, è poi fuggita con indosso l’abito. A quel punto la vittima ha subito sporto denuncia ai Carabinieri della Stazione di Limena, che si sono subito messi al lavoro per identificare i due malfattori.

Dopo aver posto in essere le indagini del caso, le forze dell’ordine hanno individuato i truffatori e si sono recati presso la loro abitazione con un mandato di perquisizione. Ritrovato l’abito, sottoposto subito a sequestro, i carabinieri hanno denunciato fratello e sorella per il reato di truffa

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Si tratta di una storia davvero assurda, è incredibile come questi due truffatori pensavano di farla franca. C'è da fare sicuramente i complimenti alle forze dell'ordine che hanno proceduto in tempi rapidi ad identificare i truffatori. Spero che la giustizia faccia presto il suo corso e che non si ripetano più simili episodi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!