Porta la figlia a scuola ma le vietano l’ingresso (1 di 2)

Ascolta questo articolo

La scuola è il luogo in cui i nostri ragazzi trascorrono una grossa fetta del loro tempo e, spesso, gli istituti scolastici vengono citati dalle principali testate per fatti che esulano l’insegnamento.

Non solo dunque la didattica, l’apprendimento, l’accrescimento della cultura, ma casi di cronaca che hanno come scenario proprio la scuola, o polemiche esplose al loro interno.

Ormai non esistono più, in molti istituti, le divise per cui ci si reca a scuola, vestiti come si vuole. Le ragazze con tanto di trucco e parrucco; i ragazzi non da meno, con capelli rasati ai lati, piercing, distanziatori ect.

Ma c’è un episodio che, tempo fa (eravamo ancora ai tempi delle forti ondate pandemiche) ha creato un fortissimo clamore mediatico, con una molteplicità di commenti diffusi via social.

A finire sotto l’occhio dei giornalisti, il caso di un liceo romano di cui si è parlato davvero tantissimo… e non per la didattica ma per un esplicito divieto. Vediamo cosa è accaduto.