Porta il figlio di 6 mesi a fare il primo tatuaggio: quello che succede dopo è assurdo

Sta facendo il giro del web la vicenda di una coppia di genitori che ha sottoposto il figlio di pochi mesi al suo primo tatuaggio. Pioggia di critiche da parte degli utenti: ecco l'incredibile storia.

Pubblicato il 14 novembre 2022, alle ore 10:32

Porta il figlio di 6 mesi a fare il primo tatuaggio: quello che succede dopo è assurdo

Ascolta questo articolo

Hanno documentato sui social il primo tatuaggio del loro figlioletto di appena 6 mesi, suscitando la profonda indignazione del web. Il video è diventato subito virale, raggiungendo ogni angolo del globo con milioni di visualizzazioni, ma attirando anche una pioggia di critiche da parte di chi ha storto il naso davanti ad un’azione del genere.

E’ la storia di una coppia di genitori super tatuata, che ha voluto introdurre in questo mondo dei tattoo anche il loro pargolo di pochi mesi. Una scelta ritenuta forse un po’ troppo prematura da decine di migliaia di utenti inferociti. La questione ha tenuto banco per diversi giorni, sino a che non è poi intervenuta la madre a smorzare gli animi: ecco cosa ha detto.

 La replica della madre

Non poteva mai aspettarsi che il breve video che stava per pubblicare su TikTok diventasse così virale tanto da diventare un caso mondiale. Nel filmato in questione i genitori di questo bambino di appena 6 mesi hanno voluto documentare il primo tatuaggio del loro figlioletto: un cuore con scritto “mamma”.

Se per loro si è trattato di un gesto tenero, non sono stati evidentemente dello stesso avviso migliaia di internauti, i quali hanno esternato tutta la loro indignazione contro questi genitori. Tra le critiche più gettonate, il fatto che la pelle del bambino sia troppo sensibile a quell’età e che perciò è ben chiaro come un tatuaggio del genere possa produrgli in qualche modo dei danni.

Sovrastata dalle critiche, alla fine la mamma, Jayda Harris, ha deciso di intervenire chiarendo effettivamente la situazione: “Confermo che il tatuaggio è falso, non so che tipo di inchiostro abbiano usato, lo abbiamo fatto in visita allo zoo. Ma la tatuatrice ci ha detto che era vernice atossica. È venuto via il giorno dopo”. Nonostante la donna abbia tenuto a specificare come si tratterebbe in realtà di un tatuaggio falso, in molti l’hanno visto comunque come un gesto di cattivo gusto e privo di senso.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Sicuramente questi genitori potevano evitare di far fare questa cosa ad un bimbo così piccolo. Allo stesso tempo, le critiche degli utenti sono state comunque eccessive considerando che si trattava alla fine di un tattoo che andava via dopo appena un giorno. Purtroppo il web rappresenta spesso una valvola di sfogo per molti.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!