Piera Maggio, il messaggio sui social per la figlia Denise Pipitone (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Oggi, 1 settembre, sono esattamente 18 anni da quel maledetto 1 settembre 2004, in cui della piccola Denise Pipitone, una splendida bimba dallo sguardo vispo e furbetto ma in realtà molto timida, si sono perse le tracce a Mazara del Vallo, in provincia di Trapani.

Denise viveva con la madre, Piera Maggio e con Tony Pipitone, colui che l’ha riconosciuta come figlia e che non ha mai spesso di amarla e di cercarla. La bimba, in quel giorno rovente di settembre, sembrò volatilizzarsi nel nulla mentre giocava sul marciapiede, in via Domenico La Bruna.

All’improvviso, in quel paesino sperduto la notizia della scomparsa della piccola, divenuto un caso dal forte impatto mediatico, divenne di dominio pubblico e Mazara fu presa d’assalto da tantissimi giornalisti e inviati.

Le ricerche scattarono immediatamente, nel disperato tentativo di ritrovare Denise nell’immediatezza della scomparsa ma ogni speranza è stata vanificata. Anzi, ad oggi, la sua scomparsa resta uno dei più grandi misteri d’Italia.

Nonostante i disperati appelli, rivolti da Piera Maggio, nel corso di varie puntate della trasmissione Chi l’ha visto, condotta dalla giornalista Federica Sciarelli, ad oggi si continua a brancolare nel buio.