Nonna pretende 12€ l’ora per tenere il nipotino a casa sua (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Chi è una donna lavoratrice o chi, semplicemente, ha bisogno di ritagliarsi del tempo per se stessa, necessita di un aiuto e non c’è nulla di male a chiederlo perché, prima ancora di essere mamma, siano donne.

Abbiamo, dunque, il sacrosanto diritto di chiedere aiuto perché non è un reato chiederlo, anzi, ci fa vivere più serenamente. Di conseguenza, la nostra serenità si ripercuote su quella dei nostri figli, non dimentichiamocelo.

Fatte queste dovute premesse, sono in tanti i genitori che si chiedono se sia meglio affidare i loro piccoli al nido o ad una babysitter o sfruttare la comodità dei nonni.

In una breve valutazione di pro e contro, i nonni sono “aperti ” tutti i giorni. Il loro è un aiuto concreto, in cui non esistono chiusura, malattie, orari prestabiliti, dunque, risultano un’opzione molto gettonata.

Ma possiamo considerare i nonni convenienti? Bella domanda, soprattutto alla luce di quanto accaduto a due genitori.