Maria, mamma a pochi giorni dal suo 67esimo compleanno: partorisce 2 gemelli (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ci sono storie che toccano il cuore, specie i cuori più sensibili. C’è chi un figlio lo getta nelle immondizie, c’è chi lo massacra, e chi, pur di diventare madre, farebbe di tutto.

Quante sono le donne che, ogni mese, cadono nella disperazione più profonda quando il ciclo arriva puntuale? Desidererebbero tantissimo che il test di gravidanza fosse positivo.

Eppure a volte la vita è davvero ingiusta, dando i figli a chi non ne vorrebbe e lasciando tante coppie devastate. Non tutti possono permettersi di adottare una creatura, non tutti di intraprendere costose cure.

Come per il matrimonio, anche per la gravidanza c’è chi ritiene che vada portata avanti quando si è giovani. Pregiudizi, frutto di retaggi sociali difficili da eradicare.

Cosa c’è di male ad avere un figlio quando si è superata abbondantemente la soglia dei 30 se tutto è ok dal punto di vista medico? Poi ci sono storie dove il miracolo della vita si incrocia con un dramma infinito. Vediamo perché.