Mamma chiama disperata la polizia dopo aver visto la figlia di 3 anni in auto che… (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ognuno ha il suo modo di esser mamma. In fin dei conti, genitori non si nasce ma lo di diventa per cui, qualsiasi madre o padre ha la possibilità di esercitare la genitorialità come meglio credono (ovviamente senza sconfinare nell’illegalità).

Ci sono genitori iper apprensivi che vanno in ansia per qualsiasi cosa; genitori per i quali il panico è una costante e che, alla minima caduta del loro piccoletto, chiamano il 118, e genitori che tendono a minimizzare l’accaduto per non far preoccupare il loro figlioletto.

Ci sono madri che di premura ne hanno da vendere ed altre che, pur avendo a cuore la vita dei loro bambini, cercano di tenere sotto controllo la situazione, senza sconfinare in pressioni verso i piccoli.

Insomma, il discorso è molto lungo, si apre a molteplici argomentazioni poiché ognuno ha, riguardo alla gestione del suo ruolo genitoriale, il suo punto di vista ben preciso.

Ci sono dei comportamenti, posti in essere da alcune madri o da alcuni padri che non riescono a passare in osservati, proprio come l’episodio che sto per raccontarvi, proveniente dall’Arizona.