Fa l’amore mentre allatta il figlio di 3 anni, ma non è finita qui… (1 di 2)

Ascolta questo articolo

L’esperienza dell’allattamento è un qualcosa di estremamente soggettivo, di unico, delicato e, in molti casi, difficile. Togliamoci dalla testa l’immagine della donna che sorride mentre il suo piccolo allatta perché non è sempre così.

C’è chi, tra ragadi e mastiti, porta avanti l’allattamento anche per diversi anni; c’è chi decide di non allattare o, semplicemente, non può farlo. Nessuna di queste scelte va contestata.

Le esperte suggeriscono questo motto: “solo una mamma serena renderà sereno il suo bimbo“, che dovrebbe guidare le scelte di ogni donna. Ma, come sempre, trattandosi di un tema complesso, i commenti e le critiche non tardano ad arrivare.

C’è chi si scandalizza se una donna allatta in pubblico il suo bambino, mostrando il seno, vedendolo come un atto esibizionistico e irrispettoso verso coloro che si trovano intorno; c’è chi non ci trova nulla di scabroso.

Pensiamo ad una giovane donna che allatta il suo piccolo in un centro commerciale o su una panchina di un parco pubblico. Ci sono ancora coloro che gridano al mancato senso di pudore, dinnanzi ad un gesto così puro, che dovrebbe restare immacolato.