“È lei, è un miracolo”. Scomparsa da bambina, dopo tanti anni torna a casa (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Dalle nostre Denise Pipitone e Angela Celentano, ai casi di scomparsa internazionali, sono in tanti i bimbi di cui si sono perse le tracce da moltissimi anni.

Nonostante lo scorrere inesorabile del tempo, i genitori continuano a rivolgere disperati appelli, cercando di risolvere il giallo più grande che la vita possa aver loro riservato. Che fine hanno fatto i loro figli?

Sono in quello che, molto semplicisticamente, seppur nella sua complessità, è definito “limbo degli scomparsi”, una dimensione aspaziale e atemporale in cui non si sa se siano vivi o deceduti.

Sono storie che rappresentano un rebus per gli inquirenti, per i legali, per tutti coloro che hanno a cuore le sorti di questi minori e dei loro familiari. Purtroppo i dati divulgati in occasione della Giornata Mondiale dei bambini scomparsi sono davvero agghiaccianti.

Ogni anno, nel mondo, spariscono 8 milioni di bambini, ossia 22000 minori al giorno, un milione ogni anno in Europa. Dati davvero da far rabbrividire, che invitano a riflettere su quanto allarmante sia questo fenomeno. Poi ci sono dei veri e propri miracoli, come nel caso di cui vi parlerò.