Denise Pipitone, lo struggente annuncio di Piera Maggio dopo anni di ricerche (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Cosa ne è stato di Denise Pipitone? Cosa è accaduto alla splendida bambina dall’aria furbetta scomparsa da Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, il 1 settembre 2004?

Di anni ne sono trascorsi tanti, senza che della piccola che, all’epoca dei fatti, non aveva compiuto 4 anni, si sia mai saputo nulla che potesse far ben sperare. Diverse le segnalazioni, che si sono risolte in un nulla di fatto.

Forse la pista che più di tutte andava vagliata, quella rom, di Danas, la bimba molto simile a Denise, ripresa dalla guardia giurata Felice Grieco a Milano, non è mai stata trattata in maniera dettagliata.

Oggi la bimba di Mazara sarebbe una stupenda ragazza e sua madre, Piera Maggio, che continua a cercarla disperatamente, attraverso i suoi tantissimi appelli, da guerriera, instancabilmente, combatte in nome della giustizia e della verità.

Una sparizione, quella della Pipitone, che, a detta del gip di Marsala, “appare ancora oggi avvolta da troppi misteri, segnata da gravi incongruenze, lambita da evidenze che portano a sospettare l’esistenza di più di un depistaggio, di un inquinamento di prove e di false testimonianze”. Oggi è una data importante per Piera. Vediamo perché.