Denise Pipitone, il fratello rompe il silenzio per la prima volta (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Come il tempo scandito da una clessidra, anche il tempo dei genitori degli scomparsi scorre inesorabile. Della piccola Denise Pipitonescomparsa da Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, si sono perse le tracce dal 1 settembre 2004. Da allora non sappiamo che fine abbia fatto. Dov’è finita questa splendida bambina che oggi sarebbe una bellissima ragazza?

Denise Pipitone, figlia di Piera Maggio e Pietro Pulizzi, è stata vista per l’ultima volta da zia Giacoma, sorella di Piera, sul marciapiede vicino casa della nonna materna, intenta a cucinare. Mamma Piera, in quel frangente, stava seguendo un corso di informatica e venne avvertita della scomparsa della piccola, che non aveva ancora compiuto 4 anni, alle 12:30 del 1 settembre 2004.

Cosa è accaduto a Denise, questa bellissima bimba dagli occhietti birbantelli, vivaci, che adorava cantare “Palloncino blu”? Nonostante le ricerche scattate immediatamente, in cui tutti contribuirono a cercare la bambina, nessuno più, da allora, ha saputo nulla. Quel che ci è dato conoscere di lei, è solo quello che mamma Piera, con la sua tenacia, la sua combattività, la voglia di giustizia e verità, ci ha fatto sapere.

Le indagini sono state piuttosto contorte, per via di continui cambi di rotta, di improvvisi ribaltamenti delle ipotesi che, fino ad un certo punto, gli inquirenti hanno portato avanti, segreti, testimonianze, avvistamenti fasulli.

Tantissimi gli appelli che mamma Piera, ha rivolto, specie nel corso della trasmissione Chi l’ha visto?, affinché chi sapesse qualcosa della sua Denise, parlasse ma ad oggi quello della scomparsa di Denise continua ad essere un giallo.