Come eliminare la pancia dopo il parto

Tornare in forma dopo il parto è una missione complicata ma non impossibile, basta dire addio alla pigrizia e riprendere l’attività fisica già dopo poche settimane. Creme rassodanti e un’alimentazione equilibrata faranno il resto

Come eliminare la pancia dopo il parto

La gravidanza è una delle esperienze più belle ed emozionanti che una donna possa vivere, tuttavia è anche un momento stressante per il corpo che dopo il parto perde tono e mette le mamme nelle condizioni di impazzire per capire come eliminare la pancia molle e provata dal cambiamento.

Guardandosi allo specchio dopo aver partorito, ci si potrebbe sentire un po’ scombussolate e stranite da questo nuovo aspetto un po’ molle dell’addome che solitamente rimane dopo aver dato alla luce il proprio piccolo.

La cosa importante è non disperare, la perdita di elasticità dei tessuti è una conseguenza del tutto normale della gestazione, ma fortunatamente non è affatto una condizione irreversibile.

Quindi, se vi state chiedendo come eliminare la pancia dopo il parto, niente paura, con i nostri consigli e tanta buona volontà tornerete quelle di prima…o quasi! Eh sì, anche se dovesse rimanere qualche lieve difettuccio, non dovrete temere per la vostra bellezza, si tratta del segno della vostra meravigliosa esperienza che vi ha fatto crescere come donne e trasformate in delle splendide mamme.

Oltre ad una buona dose di volontà, però, dovrete anche armarvi di un po’ di pazienza, ci potrebbe volere più di qualche settimana per rimettersi in forma, quindi non demordete il corpo della donna è fatto per adattarsi ai cambiamenti e nel giro di poco tempo tornerà come prima!

Vediamo insieme nel dettaglio:

Uno dei lati negativi della gravidanza è, senza dubbio, la pancetta rilassata che rimane spesso dopo il parto. Fortunatamente è una condizione reversibile con i giusti accorgimenti
Uno dei lati negativi della gravidanza è, senza dubbio, la pancetta rilassata che rimane spesso dopo il parto. Fortunatamente è una condizione reversibile con i giusti accorgimenti

Pancia molle dopo il parto: perché?

Il periodo della gravidanza è caratterizzato da una trasformazione del corpo che si manifesta sia a livello morfologico, sia a livello strutturale per l’intero organismo.

Una delle parti che subisce il cambiamento più significativo è senza dubbio la pancia che raddoppia e, talvolta, persino triplica le dimensioni rispetto alla sua forma naturale.

In questa fase entrano in gioco i muscoli addominali che devono dilatarsi per dare al feto lo spazio necessario alla sua crescita. Lo stesso vale per il pavimento pelvico che distendendosi e assottigliandosi aiuta il bebè ad uscire al momento del parto.

Un tale stress, naturalmente, ha delle implicazioni a livello estetico in quanto il rilassamento dei muscoli può far apparire il ventre molle e cadente. Ci sono voluti nove mesi perché i tessuti dell’addome si adattassero alla nuova vita che cresceva dentro voi. La pancetta non sparirà in un solo giorno, quindi, siate pazienti.

Per tornare in forma nel periodo post parto bisogna intervenire tempestivamente per aiutare il sistema pelvico e quello addominale a riacquistare le proprie funzionalità. L’esercizio serve anche a rinforzare il tono dei muscoli che supportano l’utero, la vescica, l’intestino e quelli vaginali.

Parte del peso accumulato durante la gestazione scompare immediatamente. Per smaltire il resto e al tempo stesso ritrovare l’elasticità è necessario intraprendere un programma di allenamento dolce, magari degli esercizi di pilates, che non affatichi troppo un corpo già stressato ma studiato ad hoc per agire nelle aree interessate e una dieta equilibrata.

Le trasformazioni del parto incidono sulle funzionalità dei muscoli addominali che possono subire un rilassamento dal quale dipende la tipica pancetta molle che rimane spesso dopo il parto
Le trasformazioni del parto incidono sulle funzionalità dei muscoli addominali che possono subire un rilassamento dal quale dipende la tipica pancetta molle che rimane spesso dopo il parto

Come eliminare la pancia: addominali dopo parto

Dunque, come tornare alla forma che avevamo prima della gravidanza? Semplice, allenandosi. Maggiore sarà la vostra tempestività nell’intraprendere un programma di fitness maggiori le probabilità di ottenere risultati ottimali.

La cosa migliore, in realtà, sarebbe quella di allenarsi anche durante la gravidanza, poiché la tonicità muscolare è di grande aiuto anche per facilitare il parto naturale che implica un grande sforzo e una buona dose di resistenza.

Inoltre, vi ritroverete già allenate subito dopo, quando dovrete impegnarvi maggiormente e vi permetterà di evitare di accumulare troppo peso, una delle cause principali della pancetta molle post parto.

A questo punto è chiaro come eliminare la pancia dopo il parto, non dovrete dimenticare di prendervi cura del vostro corpo anche se sarete assorbite tutto il tempo dal vostro nuovo lavoro a tempo pieno: fare la mamma. Una mamma che si trascura però, potrebbe diventare una donna insoddisfatta e cadere nella cosiddetta depressione post parto.

L’allenamento deve essere soft all’inizio, l’ideale è camminare. Potete cominciare con delle passeggiate all’aria aperta, anche insieme al bebè in carrozzina, che lascerete al papà un paio d’ore man mano che vi sentirete pronte ad aumentare la velocità del passo, fino a fare anche un po’ di corsetta leggera.

Tenete informato il vostro medico dei progressi del vostro allenamento e fatevi consigliare da lui come stabilire la progressione dello stesso in base allo stato di salute. Con il suo aiuto potrete passare ad un allenamento vero e proprio senza conseguenze, come gonfiore e dolore. Solitamente, salvo la presenza di particolari disturbi, dopo un paio di mesi dal parto avrete ripreso tutte le forze.

Un altro esercizio semplice e adatto a ridare tono al ventre sono, naturalmente, gli addominali da eseguire una o due volte al giorno, preferibilmente lontano dai momenti in cui allattate e non prima di un paio di mesi dopo il parto. Fatevi consigliare quelli più adatti dal vostro istruttore di palestra o da un fisioterapista.

Infine, sono utili anche cosmetici tonificanti e rassodanti e l’idromassaggio che praticato costantemente aiuta a stimolare la circolazione sanguigna e favorisce il drenaggio dei liquidi. Ma quest’ultimo è sconsigliato a chi ha subito un cesareo, almeno per i primi tre o quattro mesi.

Come eliminare la pancia dopo il parto: iniziate con delle lunghe passeggiate e pian piano concordate con il vostro medico come intensificare l’allenamento aggiungendo, ad esempio, delle sessioni di addominali
Come eliminare la pancia dopo il parto: iniziate con delle lunghe passeggiate e pian piano concordate con il vostro medico come intensificare l’allenamento aggiungendo, ad esempio, delle sessioni di addominali

Come eliminare la pancia dopo parto cesareo

Ritrovare la forma fisica è più complesso per le mamme che hanno subìto un parto cesareo, in quanto, la cicatrice implica tempi più lenti di ripresa e non ci si può allenare intensamente per un po’ di tempo per non rischiare che si riapra.

Con il parto cesareo, infatti, la parete addominale viene recisa e bisogna dare più tempo alle fasce muscolari e alla ferita di guarire completamente per non causare complicazioni.

Tuttavia, capire come eliminare la pancia molle anche in caso di parto cesareo non è impossibile, basta armarsi di pazienza e adottare alcuni piccoli accorgimenti.

Innanzitutto, visto che il rischio di subire un cesareo è comune a tutte le gravidanze, è altamente consigliato praticare attività fisica costante durante tutto il periodo della gestazione, affinché i muscoli acquistino più elasticità possibile.

Nel caso di parto cesareo per rimettersi in forma è l’alimentazione che gioca un ruolo fondamentale. Anche se non dovrete seguire diete drastiche, un regime dietetico equilibrato e ipocalorico è quello che vi serve per recuperare la linea in modo salutare.

Il consiglio è quello di rivolgersi ad un nutrizionista che studi una dieta su misura per le vostre esigenze. Non appena pronte, lo sport ideale è il pilates, abbinato a esercizi di respirazione.

È vero, non tutti i corpi sono uguali e dopo nove mesi di gravidanza, soprattutto dopo un taglio cesareo, la pancia può assumere dimensioni differenti,.

Talvolta, rimane una caratteristica gobbetta a livello del taglio, o un leggero gonfiore che persiste, ma infondo che sarà mai un piccolo difetto, la causa del cambiamento non può far che piacere essendo l’origine del vostro più grande amore: vostro figlio.

Come eliminare la pancia dopo parto cesareo: a causa della cicatrice la riabilitazione è molto più lenta e si deve attendere per fare sport, ma si può usare l’alimentazione per ritrovare la forma perduta
Come eliminare la pancia dopo parto cesareo: a causa della cicatrice la riabilitazione è molto più lenta e si deve attendere per fare sport, ma si può usare l’alimentazione per ritrovare la forma perduta
I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!