Come eliminare i pidocchi dai capelli con l’aceto in modo naturale

Le mamme si chiedono come eliminare i pidocchi dalla testa dei loro figli; nonostante la prevenzione, è frequente prenderli quando si va a scuola. Scopriamo come eliminarli con i rimedi naturali della nonna; tra questi anche l'uso dell'aceto bianco o di mele

Come eliminare i pidocchi dai capelli con l’aceto in modo naturale

La scuola riapre e con essa il peggior incubo delle mamme torna. Tra pidocchi e lendini, le loro uova, in tante si chiedono come eliminare i pidocchi dalla testa dei loro figli.

Ma come riconoscerli? Questi parassiti, simili alla forfora sui capelli, per dimensione e colore, si possono riconoscere perché camminano sui capelli. All’inizio sia i pidocchi che le loro uova sono molto piccoli e bianchi ma entro una settimana questi tendono a crescere e svilupparsi, raggiungendo anche la dimensione di 4 mm, e a scurirsi.

I segnali che fanno sospettare la presenza di uova e pidocchi sono principalmente 3: prurito molto intenso sulla testa; leggeri rigonfiamenti di colore rosso, che possono essere pieni di liquido o presentare delle croste, sulla testa ma anche sul collo e sulle spalle; presenza di puntini bianchi difficili da togliere sul cuoio capelluto.

Vediamo dunque come prevenire questo problema, eliminare i pidocchi e le uova e soprattutto cosa fare per evitarne il ritorno.

La scuola è un luogo che facilita la trasmissione dei pidocchi. tante mamme si chiedono come eliminare i pidocchi
Tante mamme si chiedono come eliminare i pidocchi dalla testa dei loro figli, specialmente se vanno a scuola

Fare prevenzione

Nonostante le buone intenzioni e accorgimenti, prendere i pidocchi è molto frequente quando i bambini vanno a scuola. Prima di capire come eliminare i pidocchi è importante dedicare un piccolo spazio anche alla prevenzione.

Sulla prevenzione della pediculosi gioca un ruolo fondamentale insegnare ai bambini le regole dell’igiene, ricordare loro di non condividere con i bambini che hanno i pidocchi pettini, spazzole, cappelli, cuscini, giocattoli, sciarpe e indumenti.

Dall’altro lato, i genitori devono controllare periodicamente la presenza di lendini sulla cute facendo attenzione a non confondere sporco o forfora con questi parassiti. Non bisogna però spaventarli ma rassicurarli spiegando loro che può capitare di prendere i pidocchi, che non c’è nulla di male, e che si possono eliminare con un po’ di pazienza ed attenzione.

I genitori possono acquistare in farmacia degli shampoo, creme e lozioni specifici per i pidocchi e utilizzare un pettine a denti stretti per rimuovere i pidocchi o lendini rimaste attaccate ai capelli.

Per quanto riguarda invece i giocattoli, gli indumenti e qualsiasi altro oggetto che entra in contatto con i bambini affetti da pediculosi bisogna lavare tutto in lavatrice con disinfettante per gli indumenti ad almeno 60°C. Ciò che non è possibile inserire dentro la lavatrice può essere salvato sigillandolo per almeno 15 giorni dentro una busta in modo tale che parassiti e uova muoiano.

È importante comunicare alla scuola la presenza di pidocchi per evitare la trasmissione agli altri bambini o al personale scolastico.

i pidocchi possono essere eliminati anche con gli infusi di eucalipto e rosmarino
Anche gli infusi permettono di eliminare i pidocchi

Come eliminare i pidocchi in modo naturale

Sebbene in farmacia sono disponibili diversi rimedi su come eliminare i pidocchi, esistono anche diversi rimedi naturali.

Tra gli olii naturali troviamo l’olio di lavanda, l’olio di ylang ylang, l’olio di tea tree, l’olio di melaleuca, l’olio d’anice, il nerolidolo, l’olio di cocco e l’olio di gelsomino che si possono aggiungere allo shampoo.

Possiamo utilizzare anche l’olio d’oliva dopo averlo fatto scaldare su un pentolino ed applicarlo sulla cute e sui capelli lavati. L’olio dovrà agire tutta la notte ed essere risciacquato il mattino seguente.

Tra i rimedi della nonna troviamo anche l’infuso di foglie di eucalipto o di rosmarino. Per preparalo, bisogna fare bollire due tazze di acqua con queste piante e lasciare in infusione. Quando sarà pronto bisogna massaggiare la cute lavata con l’infuso. Non occorre risciacquare.

Un altro rimedio è la maionese da applicare senza aver lavato i capelli, su cute e radici dei capelli; lasciata agire per circa 8 ore, possiamo lavare i capelli con acqua molto calda ed eliminare le uova con un pettine.

L'aceto risponde alle mamme che vogliono sapere come eliminare i pidocchi in modo naturale
L’aceto è utile per eliminare i pidocchi in modo naturale

Come eliminare i pidocchi con l’aceto

L’aceto bianco o di mele è un rimedio della nonna che trova tante applicazioni ed usi nella vita di tutti i giorni e che risponde alle mamme che vogliono sapere come eliminare i pidocchi in modo naturale; l’aceto non solo ucciderà il parassita ma eliminerà le uova senza bisogno di passare il pettine tra i capelli poiché riesce a distruggere il loro involucro.

Dopo aver bagnato i capelli con dell’acqua bisogna versare l’aceto puro sulla cute e massaggiare finché non noterete che le uova si staccano dalla cute. Con un pettine a denti stretti possiamo quindi procedere a rimuovere ciò che resta di pidocchi e uova.

Un altro sistema è applicare una soluzione con 2/3 di acqua calda o tiepida ed 1/3 di aceto di mele e spruzzarla sui capelli.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!