Battezzano il figlio, il prete a fine messa umilia i genitori (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il battesimo è il primo dei sette sacramenti della Chiesa cattolica e, insieme alla confermazione e all’eucaristia, costituisce l’iniziazione cristiana ma sapete da dove deriva il suo nome?

Lo si chiama così dal rito centrale con il quale è compiuto: battezzare (baptizeis in greco) significa “tuffare”, “immergere”. È grazie al Battesimo che veniamo purificati dal Peccato originale e diventiamo parte della Chiesa e del corpo di Cristo.

Tale sacramento viene amministrato, per immersione o per infusione (nella Chiesa cattolica), da un ministro del culto anche se, in caso di necessità, chiunque può battezzare nella fede della Chiesa, pronunciando la formula di rito.

Rispolverando le vecchie foto,  al battesimo prendono parte, solitamente, oltre ai genitori, al padrino e alla madrina, anche i nonni ma questa, a quanto pare, non è un regola.

Il caso di cui vi parlerò ha fatto, in men che non si dica, il giro del web, innescando non poche polemiche ed il motivo è davvero sorprendente. Vediamo di capire insieme cosa è accaduto.