“Molti ci provano, ma a me piacciono le donne”: il coming out della famosa vip italiana (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Di chi parlo? Di una bellissima ragazza, figlia di Massimiliano Latorre, uno dei 2 marò, assieme al suo collega, Salvatore Caltagirone, arrestati dalle autorità indiane nel 2012. Della loro vicenda si è parlato tantissimo, non solo in Italia ma nel mondo.

Ne hanno parlato i principali siti di informazione, i principali quotidiani, sino a quando, nel 2020, ai sue marò è stata riconosciuta l’immunità internazionale. In tanti conoscono la figlia di Massimiliano, una splendida ragazza mora di nome Giulia. Giulia Latorre, oggi 28enne, originaria di Taranto, ha un carattere decisamente molto forte, se ne infischia del parere della gente, è determinata a farsi valere e a far valere le sue idee, battendosi in favore di una legge sulle unioni civili.

Dal fisico mozzafiato, amante dello sport estremo e dell’adrenalina, con un passato da barista e poi di bagnina su una torretta del lido di San Pietro in Bevagna, in provincia di Taranto, è sempre stata molto corteggiata dai maschietti ma tutti i corteggiamenti sono stati respinti, data la sua omosessualità dichiarata.

La ragazza ha fatto coming out nel 2016, quando aveva 22 anni ma allora non si è potuta battere fino infondo per i suoi diritti poiché era in corso la complessa vicenda giudiziaria che vedeva coinvolto il padre marò. All’epoca, sulla pagina OmofobiaStop, attraverso una lettera aperta.

Il suo sogno? Al momento spera ancora che per lei possano aprirsi le porte del mondo dello spettacolo, dopo aver partecipato, senza essere presa, ai casting per entrare nella casa del GF. In alternativa, desidera entrare nelle Forze Armate. I suoi genitori, divorziati, non hanno mai osteggiato il suo orientamento sessuale e la amano incondizionatamente.

Scopri altre storie curiose