“Lo facciamo davanti i nostri due nipoti”. Travolti dalle critiche eliminano il post (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Siamo in un mondo in cui non c’è da stupirsi più di nulla, poco ma sicuro. Poi, se di mezzo ci si mettono post misteriosi, la trama si infittisce e venirne a capo è quasi impossibile.

Spesso sui social si scrive davvero di tutto. Andava di moda, solo pochi anni fa, il classico “palestra time”, ” pranzo time”, insomma, ogni singola azione quotidiana veniva immortalata in uno scatto, accompagnata dalla didascalia a corredo.

Ovviamente il popolo del web non ci lascia sfuggire proprio nulla, specie se si tratta di post che lasciano il beneficio del dubbio o, ancor peggio, che possano dar adito a molteplici interpretazioni.

E’ su questi che gli utenti insorgono maggiormente e i commenti sono al cianuro. Insomma, dalle critiche non viene risparmiato proprio nessuno, anche se sarebbe utile contestualizzare.

La contestualizzazione è essenziale per non cadere nella rete di chi va a leggerci solo il marcio. Non guasterebbe nemmeno una maggiore chiarezza e una trasparenza tale da evitare possibili equivoci. Ma vediamo meglio di cosa sto parlando.