Carlotta Mantovan, la confessione su Frizzi: “Ho dei segnali da Fabrizio” (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il vuoto lasciato da Fabrizio Frizzi, nel mondo televisivo, è fortissimo. Lo chiamavano l’uomo dei sorrisi, l’eterno ragazzo, per il suo modo di fare sempre gentile, accomodante, umile.

Purtroppo un’emorragia cerebrale se l’è portato via il 26 marzo 2018, a soli 60 anni. L’amatissimo conduttore ha combattuto sino all’ultimo, da grande guerriero ma alla fine, si è dovuto arrendere.

Dopo un’ischemia che lo aveva colpito mentre stava registrando u una puntata de L’Eredità negli Studi Rai, nel 2017, in molti ricorderanno la sua intervista al Corriere della Sera, in cui fece intuire la sua complessa situazione clinica: “non è ancora finita. Se guarirò, racconterò tutto nei dettagli, perché diventerò testimone della ricerca. Ora è la ricerca che mi sta aiutando”.

Il 25 marzo 2018 il presentatore, volto storico di tantissimi programmi di successo, è stato colpito da un altro malore. Da qui la corsa d’urgenza all’ospedale Sant’Andrea di Roma, sino a quando, alle 4.30 della mattina seguente, il suo cuore ha cessato di battere.

Una gravissima emorragia cerebrale lo ha portato via dal suo pubblico, da tutti gli italiani che gli volevano un gran bene, ma soprattutto dall’amatissima moglie, Carlotta Mantovan e dalla figlioletta Stella. Proprio Carlotta, in un’intervista a Verissimo, ha voluto ricordare, con gli occhi lucidi, il suo Fabrizio.