Quattro idee geniali per utilizzare i saponi e le saponette avanzate

Buttare nel cestino della spazzatura saponi e saponette oramai ridotte a scaglie o a piccoli pezzi, può essere uno spreco. Vi riporto quattro suggerimenti per dargli nuova vita.

Pubblicato il 1 novembre 2022, alle ore 14:41

Quattro idee geniali per utilizzare i saponi e le saponette avanzate

Ascolta questo articolo

Ci capita molto spesso di trovare nel bagno, magari sul lavandino, oppure sul bordo della vasca da bagno, residui di saponette o di sapone per il bucato e solitamente lo gettiamo nella spazzatura, senza sapere che possono esseree utilizzati ancora in modo diverso.

Ecco qui alcune idee per utilizzare in modo diverso saponi e saponette oramai consumate.

Deodorante per cassetti: potete riciclare il sapone avanzato trasformandolo in un profumatore per cassetti in questo modo. Grattuggiate il sapone fino a formare tante scagliette, poi scioglietelo a bagnomaria in un pentolino, unendo delle gocce dell’olio essenziale che preferite e 2 cucchiai di latte.

Il preparato va trasferito in frigo per circa 2 ore dopodichè riducetelo a pezzetti mettendolo così in un sacchettino da riporre nei vostri cassetti e profumare così la vostra biancheria.

Spugna saponata per la doccia: se avete un collant che non usate più, ricavate dalla punta un sacchetto dove raccogliere i rimasugli delle saponette, annodandolo nella parte alta; in questo modo potrete usarlo come una spugna saponata per farvi la doccia.

Antiruggine per aghi e spilli: per evitare che aghi e spilli si arruginiscano o per trovarli prima nella vostra scatola del cucito, non dovete fare altro che infilzarli su di una saponetta ormai consumata, in questo modo rimarranno puliti e ordinati.

Soluzione liquida per il prelavaggio o il lavaggio a mano: se vi è avanzato del sapone di marsiglia, riducetelo in scaglie; realizzate una soluzione liquida per il lavaggio a mano o il prelavaggio.Mettete 3 cucchiai di sapone in un contenitore con il tappo e riempitelo con acqua e agitate per bene 2 volte al giorno. Nel giro di tre giorni la miscela si trasformerà in gelatina. Prima di porre le camicie in lavatrice, passate con uno spazzolino i polsini e il colletto, per far penetrare bene questo preparato nelle fibre;dopodichè procedere con il normale lavaggio.

I nostri video tutorial
Sabrina Forina

Cosa ne pensa l'autore

Sabrina Forina - Questi metodi fai-da-te per prenderci cura della nostra casa sono geniali. Non avremmo mai pensato di realizzare così tante cose con semplici pezzetti di saponi o saponette sparse qua e là per il bagno. Molte volte, girando per casa tra un servizio e l'altro, troviamo cose che all'apparenza sembrano non essere più utili ma possono rivelarsi il modo migliore per evitare sprechi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!