Lampade a sospensione: cosa sono e come sceglierle

Per scegliere un lampadario a sospensione occorre prestare attenzione ad ogni dettaglio. Ecco delle caratteristiche da tenere in considerazione per effettuare una scelta azzeccata

Pubblicato il 30 maggio 2022, alle ore 12:23

Lampade a sospensione: cosa sono e come sceglierle

Ascolta questo articolo

Quando si pensa ai lampadari tradizionali, i primi modelli che vengono in mente sono le lampade a sospensione. Semplici e in grado di creare delle belle atmosfere, questi lampadari, appesi al soffitto e regolabili in altezza in base alle caratteristiche della stanza, sono tra i più diffusi e apprezzati per le loro caratteristiche estetiche e funzionali.

La scelta di un nuovo lampadario a sospensione dev’essere effettuata prestando attenzione a ogni dettaglio non solo dell’oggetto che si andrà ad acquistare, ma anche dell’ambiente che si vuole illuminare. È proprio questo, con le sue caratteristiche e il tipo di atmosfera che desideriamo ottenere, che ci permetterà di scegliere il modello più adatto tra le tante lampade a sospensione disponibili sul mercato.

Lampade a sospensione: come sono fatte

Con luce singola o multipla; in stile moderno, retrò o contemporaneo; pensate per la cucina, la camera da letto o il soggiorno. Le lampade a sospensione, tra cui troviamo i bellissimi modelli proposti da Mazzola Luce, si presentano con un’infinità di forme e stili, in grado di soddisfare i bisogni più disparati e di integrarsi alla perfezione in qualsiasi tipo di ambiente.

A livello pratico si tratta di lampade appese al soffitto tramite una catena di lunghezza, materiale e spessore variabile, posizionabili in vari punti della stanza a seconda del tipo di atmosfera che si desidera ottenere e perfetti sia per i soffitti molto alti che per quelli più bassi.

Le lampade a sospensione possono utilizzare varie tipologie di lampadine; anche se oggi i più diffusi sono quelli che sfruttano l’illuminazione al led, non mancano lampadari che permettono di usare i neon o le lampadine classiche.

Come scegliere le lampade a sospensione più adatte alla nostra abitazione

Scegliere una lampada a sospensione per la propria casa non è semplice in quanto i modelli in commercio sono davvero tanti e uno più bello dell’altro. Per limitare la scelta ed evitare di sbagliare, portandosi magari a casa un lampadario a sospensione di pessima qualità oppure non adatto alle caratteristiche della stanza, è necessario innanzitutto affidarsi ad un’azienda rinomata nel settore dell’illuminazione come Mazzola Luce, che offra un ampio catalogo di prodotti esteticamente gradevoli e di elevata qualità.

Una volta deciso su quale marchio fare affidamento, si dovranno valutare le caratteristiche dell’ambiente nel quale si desidera installare il nuovo lampadario. Gli elementi che possono influire sulla scelta sono:

  • la dimensione della stanza
  • l’altezza del soffitto
  • il tipo di stanza

La dimensione della stanza: ecco come influisce sulla scelta della lampada a sospensione

Il primo elemento da prendere in considerazione quando si sceglie un nuovo lampadario da appendere al soffitto riguarda la dimensione della stanza.

Nel caso in cui volessimo illuminare un ambiente molto vasto in modo intenso e uniforme, dovremmo necessariamente orientarci verso lampade a sospensione di grandi dimensioni, preferibilmente dotate di luci multiple; al contrario, se volessimo ottenere una luce diretta in un solo punto della stanza, lasciando lo spazio restante in penombra oppure ricorrendo a punti luce secondari, potremo scegliere un modello più piccolo, con luce singola o multipla a seconda delle esigenze.

Le stanze di bassa metratura richiedono invece lampadari di dimensioni contenute, poco ingombranti e dalla struttura leggera, in grado di garantire un’illuminazione ottimale, uniforme o soffusa, preferibilmente non troppo intensa.

L’altezza del soffitto

Gli appartamenti moderni hanno il più delle volte soffitti di altezza standard comprese tra i 2,70 e i 2,40 metri, mentre alcune vecchie abitazioni presentano soffitti decisamente alti. In base all’altezza del soffitto, sarà necessario modificare la lunghezza della catena della lampada a sospensione, così da ottenere un’illuminazione diffusa e piacevole.

Se il soffitto è molto basso, è preferibile evitare lampade dalle forme e dalle dimensioni ingombranti, optando per modelli lineari, piccoli e dalla silhouette più delicata. In caso di soffitto particolarmente alto si potrà invece scegliere un lampadario grande, più elaborato, in grado di garantire la giusta illuminazione a tutta la stanza.

A ogni stanza il suo lampadario

Ogni lampada a sospensione è pensata per essere installata in uno specifico ambiente; tra i vari modelli proposti da Mazzola Luce troviamo, per fare un esempio, le lampade a sospensione con tre luci da posizionare in corrispondenza del tavolo del soggiorno e quella a luce singola per l’isola della cucina.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!