Sapone di Marsiglia: i suoi utilizzi cosmetici e domestici

Il sapone di Marsiglia è un prezioso alleato della nostra bellezza e per le nostre faccende domestiche. Scopriamo come sfruttare al meglio tutte le sue proprietà.

Sapone di Marsiglia: i suoi utilizzi cosmetici e domestici

Il sapone di Marsiglia è un autentico pezzo di storia, profumato e rinomato da 600 anni. Esso nasce proprio nell’omonima città e da diversi secoli è un alleato prezioso per l’igiene, la pulizia e la bellezza. Non tutti sanno che deriva dal sapone di Aleppo, nato in Siria, conosciuto poi in Francia grazie al commercio mercantile. 

I francesi, incantati da questo sapone, hanno avviato una produzione nel loro paese, cercando di perfezionare sempre di più la sua formula, completamente vegetale. Anticamente a Marsiglia, per riprodurre il sapone di Aleppo, si utilizzava una formula al 72% di olio d’oliva, con la liscivia ottenuta dalle ceneri della salicornia, una pianta molto diffusa nella riviera francese e l’acqua del mar Mediterraneo. Con il tempo si è verificata un’evoluzione universale della formuls col 63% di olio di palma o di cocco, il 28% di acqua e il 9% di soda o carbonato di sodio.

Utilizzi domestici

Il sapone di Marsiglia è ideale per sgrassare i piatti.E’ sufficiente mettere 100 grammi di sapone di Marsiglia sciolti in mezzo litro d’acqua bollente, aggiungendo 1 cucchiaio di olio d’oliva e 10 gocce di olio essenziale al limone. Mettete il tutto in un contenitore con dosatore, utilizzando una spugnetta per lucidare i vostri piatti. Avete le solette delle scarpe impregnate di sudore e puzzolenti? Nessun problema. Lavate le solette a mano col sapone di Marsiglia, asciugatele, rimettete nelle scarpe, aggiungete del bicarbonato di sodio dentro, facendolo riposare per una notte, per poi eliminare la polvere con un straccio leggermente umido. 

Sapevate che il sapone di Marsiglia è un ottimo insetticida per le piante? Mettete 100 grammi di scaglie in un pentolino con un litro d’acqua e 50 ml di olio di semi. Mescolate a fuoco basso, di tanto in tanto. Raffreddate e mettetene 2 cucchiaini in un nebulizzatore pieno d’acqua. Spruzzate le piante ogni 2 giorni per proteggere naturalmente dai parassiti.  C’è qualcuno in casa che fuma e odiate la puzza di fumo? Lavate tende, fodere di divani e di cuscini con sapone di marsiglia e qualche goccia di olio essenziale di menta, limone o muschio bianco per rimuovere i cattivi odori della sigaretta.

Desiderate un detersivo per la lavatrice? Grattugiate il sapone insieme al succo di 1 limone e 1 goccia di olio essenziale a piacere. Versatene una tazza per ogni carico pieno di lavatrice. Potete aggiungerla al lavaggo a 40° per pulizie sempre impeccabili dei vostri capi. Con il sapone di Marsiglia potete pulire cotto, piastrelle, legno, scrostare superfici di bagno e cucina, pulire specchi e vetri della finestra. Per pulire in particolare la porzione esterna, colpita dalle macchie grige dello smog, fate una prima passata con acqua e sapone per rimuovere lo sporco sedimentato; infine un’ultima passata con acqua e aceto o acqua e basta.

Utilizzi cosmetici 

Il sapone di Marsiglia è ottimo per il viso: rimuove le impurità, il sebo in eccesso, riequilibrando il ph, è ideale per le pelli grasse, contro brufoli, acne, pelle delicata e pelle lucida; rimuove i residui di trucco perfettamente dopo aver passato un batuffolo di ovatta con latte detergente. Ma non è tutto.E’ ottimo per l’effettuazione di uno scrub esfoliante della pelle tramite una spugna o un guanto di crine, per detergere la pelle di tutto il corpo.

Esso rende lisce e morbide le mani, lasciandole profumate e prive di batteri; è ottimo per i capelli grassi. Il sapone di Marsiglia è anche un ingrediente strategico per fare una maschera per capelli dall’effetto detox al 100% naturale: basterà mescolarne un po’ grattugiato con due cucchiai di olio di oliva, due di olio di mandorle dolci, due di germe di grano e due tuorli d’uovo. La chioma sarà pulitissima, nutrita e brillante!

Il sapone di Marsiglia, infatti, esercita un’azione sgrassante del cuoio capelluto, lasciando i capelli più puliti a lungo. Inoltre attenua le cicatrici e le smagliature, specie se abbinato all’olio di argan, favorendo la rigenerazione cellulare, è un toccasana nei casi di piaghe da decubito, senza ricorrere a sostanze sintetiche o additivi chimici. 

E ora, ecco un uso beauty del sapone di Marsiglia tramandato molto spesso da mamme e nonne da generazioni dedicato completamente alle sopracciglia! Si può usare questo sapone al posto del classico gel trasparente per tenerle a bada, facendo in modo che non si spettinino. È sufficiente strofinare un vecchio spazzolino da denti inumidito sulla saponetta, e poi usarlo per pettinare le sopracciglia. Non solo rimarranno al loro posto, ma saranno molto ordinate!

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Adoro il sapone di Marsiglia e molti di questi utilizzi li conoscevo già ma non si smette mai di imparare con un ingrediente così prezioso e versatile, oltre che profumato. Mi auguro che questi consigli, semplicissimi da eseguire, vi possano essere d'aiuto nelle faccende domestiche e per la cura del corpo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!