Per proteggere la pelle dal freddo possono bastare questi semplici accorgimenti

Abbiamo appena finito di preoccuparci di proteggere la pelle dai raggi UV ed è il momento di occuparci di un compito altrettanto importante: difenderla dal freddo. Alimentazione, beauty routine e umidità saranno i nostri alleati.

Per proteggere la pelle dal freddo possono bastare questi semplici accorgimenti

Durante le stagioni più fredde, la pelle reagisce allo shock termico riducendo la temperatura corporea, la sudorazione e la produzione di sebo. Le conseguenze più immediate sono le dermatiti, caratterizzate da arrossamenti e desquamazioni.

Inoltre i capillari del viso tendono ad aumentare di diametro, causando la cosiddetta couperose, l’antiestetica patologia cutanea caratterizzata da macchie rossastre su viso e naso. Per riparare la pelle infiammata dal freddo o, preferibilmente, per evitare che ciò accada, potrebbe bastare seguire alcuni semplici consigli dentro e fuori casa.

L’alimentazione

Ovviamente mangiare in modo sano ed equilibrato è un consiglio sempre valido, in qualsiasi stagione dell’anno e a qualsiasi età. Ma, in particolare, durante l’inverno è bene fare il pieno di vitamine; via libera allora a verdura e frutta, come radicchio e zucca, agrumi e melograno. Anche le noci sono consigliate perché aiutano a prevenire l’invecchiamento cutaneo.

I cibi sconsigliati, invece, sono i formaggi stagionati, le melanzane e le spezie perché liberando l’istamina, tendono ad aumentare il diametro dei capillari. Anche l’alcol, soprattutto se assunto in eccesso, è un nemico della salute della nostra pelle.

Nonostante il freddo non ci spinga a bere acqua in abbondanza, non dobbiamo sottovalutare l’importanza dell’idratazione. Fortunatamente in questo periodo ci viene in aiuto l’abitudine molto diffusa di sorseggiare the, tisane ed infusi per scaldarsi.

La beauty routine quotidiana

Per scoprire qual è la beauty routine più adatta al freddo, ispiriamoci alle abitudine dei Lapponi.

  • Doccia: al contrario di ciò che si potrebbe pensare, fare la doccia o il bagno con acqua molto calda non è consigliato; quest’abitudine infatti può privare la pelle della sua barriera protettiva.
  • Crema idratante: non applicarla prima di uscire di casa, ma la sera prima di andare a letto, preferendo creme nutrienti e ricche di acido ialuronico e antiossidanti.
  • Trucco: evitarlo quando possibile, perché con il passare delle ore tende a seccare la pelle; è sconsigliato anche il burro cacao perchè crea una barriera che non permette la traspirazione.
  • Doppi guanti: dopo aver trattato le mani con creme specifiche alla paraffina, indossare due paia di guanti; di cotone a contatto con la pelle e di lana per il paio esterno.
  • Sauna: dopo una lunga giornata di lavoro, infreddoliti e stanchi, la sauna è un’ottima soluzione per rilassarsi, rigenerarsi ed eliminare le tossine.

Umidificare l’ambiente 

Il freddo, il vento e l’utilizzo di impianti di riscaldamento rendono l’aria, e di conseguenza, la nostra pelle molto secca.Si potrebbe, allora, optare per un umidificatore elettrico. Ma se si vuole ottenere lo stesso risultato senza spendere troppi soldi, basterà mettere dei contenitori pieni d’acqua sui caloriferi, magari aggiungendo qualche goccia di olio essenziale. Infine stendendo la biancheria dentro casa o mettendola ad asciugare sui termosifoni, potremo raggiungere due obiettivi con un unico sforzo.

I nostri video tutorial
Alessia Castro

Cosa ne pensa l'autore

Alessia Castro - Freddo e vento mettono a dura prova il benessere della nostra pelle, e per chi vive in città le reazioni cutanee sono ancora più evidenti. L’inquinamento atmosferico, infatti, provoca una maggiore perdita di acqua dell’epidermide e, di conseguenza, un’irritazione più acuta. Un motivo in più per impegnarci, nel nostro piccolo, a rendere l’aria e l’ambiente che ci circondano più puliti e salubri.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!