Guanto di crine: a cosa serve e come si usa correttamente

Il guanto di crine è un alleato di bellezza per il corpo della donna. Efficace e versatile bisogna però saperlo utilizzare sulla pelle per non ferirla. Ecco come si usa e a che serve

Guanto di crine: a cosa serve e come si usa correttamente

Prendersi cura della nostra pelle e del nostro corpo è fondamentale per la donna che vuole apparire ed essere sempre bella e curata. Il guanto di crine è un alleato per la nostra pelle. Lo sanno bene tutte quelle donne che lo adoperano periodicamente durante i trattamenti di bellezza per il proprio corpo.

Come si può intuire dal nome, questo guanto è realizzato utilizzando i crine di cavallo. La criniera, tagliata durante la toelettatura, viene recuperata e trattata per produrre l’articolo. In commercio, oggigiorno, si possono acquistare con fibre naturali ma anche sinettiche. Il risultato finale, in base alle caratteristiche del prodotto, saranno differenti.

I vantaggi e le funzionalità di questo strumento di bellezza sono molteplici. Pratici e semplici da usare, ma anche molto spessi e ruvidi, bisogna seguire alcuni piccoli accorgimenti per non danneggiare la pelle.

Scopriamo, dunque, di cosa si tratta, a cosa serve e come si usa in modo corretto.

In commercio esistono differenti tipologie di guanto di crine
Il guanto di crine può essere realizzato con fibre naturali o sintetiche

A cosa serve il guanto di crine

Il guanto di crine ha numerosi vantaggi e funzionalità. È utile per il nostro corpo, per la nostra salute e per la nostra bellezza. Il guanto, per esempio, è efficace per eseguire massaggi, riattivare la circolazione del sangue e come metodo anticellulite.

I guanti di crine sono ideali per ammorbidire le zone più secche e ruvide del corpo (gomiti, ginocchia, talloni) e per eseguire degli scrub esfolianti. La sua texture, molto ruvida e dura, permette di rimuovere le cellule morte dalla nostra pelle rendendola liscia e luminosa.

Il guanto aiuta anche a rimuovere i peli incarniti e prepara la pelle alla depilazione.

Come si usa il guanto di crine

Molto pratico, comodo e facile da usare, il guanto di crine si indossa come un normale guanto. La sua superficie avvolge tutta la mano ad eccezione del pollice che si deve infilare singolarmente al suo interno. Si utilizza sotto la doccia o mentre ci si concede un bagno rilassante nella vasca.

Dopo aver indossato il guanto nella mano, questo va inumidito e insaponato prima di massaggiare delicatamente la pelle.

Sulle gambe, in particolar modo, il movimento deve essere eseguito dal basso verso l’alto seguendo il verso dei vasi linfatici.

E' perfetto per fare un massaggio esfoliante
E’ adatto per fare lo scrub sul corpo

Scub corpo con il guanto di crine

Bisogna ricordare che questi guanti, che siano utilizzati per uno scrub che per un trattamento esfoliante, non devono mai essere usati sulla pelle asciutta. È fondamentale che la pelle sia bagnata per non danneggiare la pelle o graffiarla. Specialmente quando si esegue lo scrub, il massaggio non deve essere troppo aggressivo.

Il guanto può essere utilizzato sia con il bagnoschiuma preferito ma anche con gli olii naturali per un effetto idratante e nutriente. In particolar modo allo scopo si presta l’olio di mandorle o di oliva.

Peeling

Il peeling con il guanto di crine non deve essere fatto più di una volta a settimana.

Le donne con la pelle particolarmente secca, delicata, arrossata o irritata tuttavia, dovrebbero limitare il suo uso perché potrebbe danneggiare la pelle e creare desquamazioni serie e gravi.

Contro i peli incarniti

Questo guanto è adatto anche per rimuovere i peli incarniti conseguenza di cerette o epilazioni aggressive o fatte male. In questi casi bisogna fare un massaggio a secco delicato ma continuo sulla zona interessata. Con un solo gesto, oltre a esfoliare, il guanto aiuterà a liberare i peli dalla pelle rendendoli facili da eliminare.

Il guanto di crine si presta per fare massaggi di diverso genere
Il guanto di crine può essere utilizzato con creme idratanti e anticellulite

Guanto di crine e trattamento anticellulite

I guanti di crine sono efficaci anche per stimolare la circolazione del sangue e dei liquidi. In questo modo, il guanto diventa anche un rimedio anticellulite utile per sciogliere gli antiestetici cuscinetti e ridurre l’effetto a “buccia d’arancia”.

In questo caso, il guanto di crine può essere utilizzato con creme e prodotti specifici da applicare, con un massaggio, nelle zone interessate ogni giorno. I movimenti del massaggio devono essere circolari, dall’alto verso il basso e, anche in questo caso, il suo utilizzo deve avvenire dopo la doccia o il bagno.

In questi casi, prima del massaggio con il guanto, è utile alternare il getto dell’acqua fredda a quella calda durante la doccia, nelle zone colpite dall’inestetismo.

Dove acquistarlo e quanto costa

Il guanto di crine si può acquistare in farmacia, in erboristeria, nei negozi e centri specializzati ma anche online. Il prezzo del guanto varia in base alle fibre che lo compongono ma anche in base al marchio e al negozio in cui si acquista. Il suo costo si aggira dai 2 ai 40 euro.

Nell’acquisto è consigliabile farsi aiutare da un professionista che saprà indicarvi il prodotto con un giusto rapporto tra qualità e prezzo.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!