Frangia sfilata: come farla e a chi sta bene

La frangia sfilata dona originalità alla chioma, un tocco sbarazzino e grintoso a capelli lunghi o corti, senza rinunciare all'eleganza. A chi sta bene? Come si fa e quali sono i tagli che si prestano maggiormente a questo tipo di frangia?

Frangia sfilata: come farla e a chi sta bene

La frangia sfilata non manca certamente in una capigliatura sbarazzina e leggera: su capelli lunghi, medio/corti, ricci o lisci dona sempre un tocco di originalità. Chi non ha mai portato almeno una volta nella propria vita la frangia corta o lunga? Non passa mai di moda e i modi per farla sono tanti: da quella più regolare e dritta a quella più sfilata e lunga quasi come un ciuffo. La frangia riesce a dare un’aria più sexy e frizzante alle donne, è l’ideale anche per certe acconciature. La frangia perfetta per tutte è quella che arriva alle sopracciglia e, sfumata sulle punte, si può portare facilmente anche come ciuffo un po’ sfizioso.

Certamente, la frangia non regolare fa parte di un hair styling meno classico del solito, bensì grintoso, ma pur sempre raffinato, quindi per certi versi può anche essere segno del carattere della persona che la porta. Altro dettaglio importante è la sua comodità anche nel tempo: pratica e comoda da gestire, per questo spesso scelta dalle donne.

Leggera, pratica e sfiziosa, ma come si fa la frangia sfilata e a chi sta bene? Si adatta a tutte o va meglio per alcuni tipi di viso e di capelli?

Un taglio per un look grintoso e raffinato allo stesso tempo
Un taglio per un look grintoso e raffinato allo stesso tempo

Frangia sfilata: come si fa?

Per realizzare perfettamente una frangia sfilata bisogna prestare attenzione ai dettagli del viso, ma anche al tipo di capelli e al taglio che si porta. Il vostro parrucchiere riuscirà a regolare la sfilatura e la lunghezza adatta a voi. Per le più pratiche si può realizzare anche a casa: per non rischiare di sbagliare si consiglia, tuttavia, di rivolgersi al proprio hair stylist.

Si può tagliare su capelli asciutti, ma è preferibile agire sul capello umido. Lavare prima di tutto i capelli e tamponarli lasciandoli abbastanza umidi. Pettinare tutta la chioma e togliere eventuali nodi, separare i capelli in tre parti: due laterali e una centrale, che è quella su cui si va a tagliare. Prendere la ciocca centrale tra indice e medio e attorcigliarla su se stessa, lasciando qualche centimetro di capelli libero. Con le forbici tagliare la ciocca in modo obliquo, scalandola. Pettinare con cura e dividerla in due parti: sfilare prima le punte prima da una parte poi dall’altra con un movimento verticale. Eventuali errori possono essere corretti dopo che si sono asciugati i capelli.

I tagli più adatti

Quali sono i tagli di capelli che si adattano meglio? Questo tipo di ciuffo si abbina sicuramente a tantissimi tagli da quelli lunghi a quelli corti, ma con alcuni vi sta particolarmente bene. Senza dubbio, la frangia sfilata è perfetta per i tagli corti, specialmente i pixie su capelli lisci, a cui è capace di dare un tocco biricchino.

Anche per chi ha i capelli lunghi e dritti, una capigliatura più classica, questa frangia dà movimento (pure a chi ha pochi capelli) e valorizza il viso. Bello anche l’effetto che si ottiene su un taglio lungo o medio e scalato sia liscio che mosso. Ancora, si può ottenere un buon risultato sui capelli lunghi ricci, ma importante sarà dare una piega liscia alla frangia.

frangia sfilata
La frangia sfilata deve essere proporzionata alla lunghezza del viso

A chi sta bene la frangia sfilata

La frangia sfilata sta bene un po’ a tutte. Ciò che conta è darle la lunghezza giusta e la sfilatura perfetta in base alla forma del viso. Se quest’ultimo è lungo e stretto sarà infatti l’ideale, ma andrà dritta e non scalata. Per le donne che hanno invece un viso tondo si può optare per un ciuffo centrale sfilato e più ciuffi laterali, così che si possa smorzare l’effetto tondo e rendere quindi più morbida la forma della faccia. Molto bello il risultato anche sui visi ovali.

Insomma, questo tipo di frangia va bene per ogni tipo di viso, cambiando al limite un pochino il modo in cui si taglia. L’effetto sbarazzino, giovanile ma pur sempre elegante è sempre assicurato.

Rispetto ad altri tipi di frangia è più comoda da portare, meno impegnativa, e anche nel tempo è facile da gestire. Quando ci si annoia si può far crescere ed essendo come un ciuffo non crea problemi alla capigliatura. Importante è avere gli strumento necessari per tenerla in ordine: una spazzola tonda di diametro medio sicuramente può essere utile.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!