Cos’è e come si legge l’INCI di un cosmetico

Ogni cosmetico è caratterizzato da un INCI, ossia una lista degli ingredienti in esso presenti, ma è importante saper riconoscere quali sono gli ingredienti dannosi e quali invece no

Cos’è e come si legge l’INCI di un cosmetico

Ogni cosmetico presenta un inci ovvero una lista degli ingredienti in esso presenti. I primi tre ingredienti della lista sono quelli presenti in quantità maggiore che da soli rappresentano circa il novanta percento del prodotto.

Gli ingredienti centrali invece sono presenti in quantità variabile dal 5 all’8%. Gli ultimi ingredienti della lista sono invece presenti in quantità minima dall’1 al 3%. In genere l’ingrediente principale è l’acqua, i principi attivi costituiscono invece la parte caratterizzante del cosmetico e ne determinano la sua reale funzione; un cosmetico presenta inoltre gelificanti, umettanti, conservanti, coloranti e profumo.

È importante conoscere quali sono gli ingredienti che è meglio evitare poichè risultano dannosi per la nostra pelle e l’ambiente circostante.  I petrolati sono derivati del petrolio, risultano inquinanti, sono potenzialmente cancerogeni e comedogeni poichè favoriscono l’occlusione dei pori e la comparsa di brufoli e macchioline. Fanno parte dei petrolati i seguenti ingredienti: paraffinum liquidum, vaselina, cera microcristallina, minaral oil, petrolatum.

I siliconi sono anch’essi non biodegradabili, seccano la pelle, sfibrano i capelli e causano la dilatazione dei pori che favorisce l’accumulo di impurità. Tra i silicono più utilizzati in commercio vi sono: il ciclopentasiloxane, il dimenthicone, l’amodimenthicone, il trimethylsiloxysilicate, il cyclomethicone, il dimenthiconol. Un altro gruppo di ingredienti su cui fare attenzione sono i conservanti che rilasciano formaldeide, una sostanza cancenogena, che risulta irritante e può causare reazioni allergiche, eczemi e prurito.

Bisogna stare attenti anche agli ingredienti che rilasciano nitrosammine una sostanza cancenogena. Un’altra categoria da evitare è quella della cocamide: cocamide MEA, cocamide DEA, cocamide TEA. La cocamide causa fosfora, prurito e dermatiti, è un ingrediente molto aggressivo per la pelle.

Fate attenzione anche ai PEG, derivati del petrolio come i petrolati.  Fate particolare attenzione anche al triclosan che è potenzialmente infiammabile. Evitate inoltre anche il BHA e il BHT, antiossidanti tossici e irritanti.

I nostri video tutorial
Chiara  Zagone

Cosa ne pensa l'autore

Chiara Zagone - Credo che leggere l'INCI in un qualsiasi cosmetico sia molto importante per stare in salute e curare la nostra pelle nel migliore dei modi. Io leggo sempre gli ingredienti di un prodotto e cerco di utilizzare prodotti biologici e biodegradabili in modo da fare del bene a me stessa e all'ambiente che mi circonda

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!