Schizofrenia: sintomi, cause e possibili cure

La schizofrenia è una malattia cronica che colpisce, indistintamente, uomini e donne. Ecco quali sono i sintomi, da cosa è causata e quali cure esistono.

Schizofrenia: sintomi, cause e possibili cure

È di questi ultimi giorni la notizia di importanti novità sulla diagnosi e la cura della schizofrenia. Le news arrivano dal King’s College e trattano di uno studio davvero innovativo, a cui hanno partecipato anche alcuni ricercatori italiani, e che ha rilevato come i processi infiammatori del cervello hanno inizio ancor prima del manifestarsi della malattia e come potrebbero essere un’importante spia d’allarme per l’insorgere della schizofrenia. Queste importanti scoperte hanno aperto la porta per lo studio di cure innovative e una speranza in più per i malati.

Conosciamo nel dettaglio questo disturbi, di cosa si tratta, quali sono i suoi sintomi, le cause e le possibili cure alle quali si può ricorrere per liberarsene.

Che cos’è la schizofrenia

La schizofrenia è una malattia cronica molto grave che colpisce il cervello e che è causa di diversi sintomi legati alla percezione della realtà. Chi soffre di schizofrenia lamenta di sentire voci inesistenti, teme complotti mirati a sabotare la propria vita che rendono l’individuo spesso agitato e nervoso. Ovviamente questo stato di ansia continuo mette in seria difficoltà le relazioni con il mondo esterno e spesso costano al malato il posto di lavoro e la possibilità di rimanere inseriti nella società.

Schizofrenia: sintomi, cause e possibili cure
Lo schizofrenico ha le allucinazioni

Uno schizofrenico difficilmente è autonomo perciò ha bisogno di qualcuno che si occupi di lui e che lo aiuti a condurre una vita dignitosa. La malattia colpisce circa l’1% della popolazione, indifferentemente tra uomini e donne, e non è selettiva dal punto di vista etnico. L’unica differenza riscontrata nei malati è che negli uomini i sintomi tendono a manifestarsi un po’ prima.

Cosa causa la schizofrenia

La schizofrenia è una malattia ereditaria e, secondo alcuni studi, pare che le persone malate tendano ad avere tassi più alti di rare mutazioni genetiche che, presumibilmente, compromettono lo sviluppo cerebrale. Studi effettuati dopo la morte su persone schizofreniche hanno evidenziato piccole differenze nel cervello come, ad esempio, la presenza di meno materia grigia.

Sintomi

I malati di schizofrenia tendono ad isolarsi e perdono il contatto con la realtà. Questi stati d’animo possono alternarsi a momenti di alterazione lieve quasi impercettibile. Le allucinazioni possono presentarsi sotto vari aspetti: l’ammalato di schizofrenia può vedere, udire o addirittura percepire odori inesistenti. Sentire le voci è un tratto caratteristico della malattia ed è uno dei sintomi più pericolosi perché può indurre la persona a commettere atti che mettono in pericolo sé stesso o gli altri.

Schizofrenia: sintomi, cause e possibili cure
Delirio e paura

Il delirio è un altro sintomo importante della schizofrenia e consiste in una serie di convinzioni, a volte assurde, che la persona ha e che spesso la fa sentire oggetto di persecuzioni e gelosia da parte di conoscenti e non solo.

Un ulteriore disturbo causato dalla malattia è il “pensiero disorganizzato“, ovvero la difficoltà di collegare logicamente i pensieri, il che comporta anche la comparsa di quello che viene definito “blocco del pensiero” e consiste nell’interruzione improvvisa del dialogo, come se il malato non riuscisse più a parlare.

In realtà lo schizofrenico, quando avviene il blocco, si sente come se le parole fossero state portate fuori dalla sua testa e, per questo, non riesce a concludere il discorso.

Oltre ad questi sintomi, che vengono definiti attivi, lo schizofrenico ha anche una serie di sintomi negativi che lo inducono a sentirsi depresso, apatico, incapace di svolgere attività quotidiane e lo limitano nella comunicazione con gli altri.

Esiste anche una sfera di sintomi che vengono definiti “cognitivi” e comprendono la difficoltà di prendere delle decisioni e di concentrazione e problemi di memoria.

Cure

La terapia per la schizofrenia può essere suddivisa in tre fasi che, nella fase acuta, può richiedere anche l’ospedalizzazione.
La terapia farmacologica mira a ristabilire l’equilibrio biochimico. i farmaci utilizzati agiscono sui deliri e sulle allucinazioni e, se necessario, vengono somministrati dei calmanti.

Schizofrenia: sintomi, cause e possibili cure
Terapia psicoterapica

Associata alla terapia farmacologica, quella psicoterapica è fondamentale per una riabilitazione del malato e servirà ad aiutare la persona schizofrenica a fare operazioni semplici, come lavarsi e vestirsi e a controllare aggressività, autolesionismo e iperattività.

Infine le cure prevedono un’intervento che coinvolga la famiglia del malato e che aiuta a comprendere la patologia ed il giusto approccio. Chi soffre di schizofrenia è molto vulnerabile e ha bisogno del sostegno dei suoi cari: i familiari devono essere consapevoli che, né loro né l’ammalato, hanno colpa o responsabilità della comparsa del disturbo.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!