Quando fare il pap test

Ecco quando fare il pap test, a cosa serve, come si fa e soprattutto perchè è importante e come consente di individuare patologie altrimenti silenti

Quando fare il pap test

Quando fare il pap test è una domanda frequente nella vita di una donna, che sia prima di aver un figlio, subito dopo il parto, o in menopausa. Si tratta, infatti, di un esame importante, che andrebbe effettuato con regolarità da ogni donna e che può essere importante per riuscire a diagnosticare in maniera tempestiva patologie o problemi importanti.

Nonostante sia risaputo che il pap test è molto importante e che va svolto con regolarità è quasi un argomento tabù per molte donne, che lo temono moltissimo. Scopriamo meglio insieme di cosa si tratta, quando fare il pap test e dove farlo in piena sicurezza.

Cos’è il pap Test

Partiamo cercando di fare chiarezza su cosa sia in realtà il pap test. Si tratta di uno screening a cui tutte le donne tra i 25 ed i 61 anni dovrebbero sottoporsi per rilevare patologie importanti e spesso silenti, come ad esempio il tumore dell’utero o della cervice.

Proprio questo determina l’importanza di questo esame, che permette di scoprire tempestivamente patologie che altrimenti continuerebbero a fare il loro corso in modo asintomatico e quindi non avvertibile della stessa persona che ne è affetta.

Quando fare il pap test

Come si esegue il Pap test

Il pap test è un esame che consiste nel prelevare una parte di tessuto del collo dell’utero, che verrà poi analizzato in laboratorio così da poter individuare eventuali alterazioni cellulari di varia natura. A seconda dei risultati individuati dal pap test sarà il medico a cui ci si è rivolti a valutare la ripetizione del test stesso o l’approfondimento con esami più approfondita come la colposcopia, che consente di avere una visione più approfondita del collo dell’utero utilizzando un microscopio.

Nel momento in cui durante questo ulteriore esame venissero individuate delle zone del collo dell’utero che destano dei sospetti sarà possibile procedere seduta stante ad una biopsia, ovvero al prelievo di un campione della zona sospetta, così da poterle esaminare ed avere una diagnosi certa.

Quando fare il pap test

Quando fare il pap Test

Il pap test potrà essere eseguito dai 25 ai 61 anni e dovrà essere ripetuto almeno ogni 3 anni. Possono sottoporsi al pap test anche le donne in gravidanza e coloro che hanno subito conizzazione o l’asportazione dell’utero dal momento che il collo dell’utero, anche se in parte, rimane e potrebbe essere sede di forme tumorali maligne.

L’accortezza da seguire è quella di non sottoporsi all’esame durante le mestruazioni né nei tre giorni che le precedono, per cui sarà importante calcolare il ciclo mestruale per capire quando si fa il pap test e quando fissare un appuntamento con uno specialista. Non è possibile, quindi, fare il pap test durante il ciclo mestruale, come alcune donne spesso si domandano.

Anche le donne sopra i 61 anni ed in menopausa possono sottoporsi a questo esame diagnostico. Anche se le ovaie non sono più in funzione, infatti, non sono da escludersi patologie a carico dell’utero o del collo dell’utero.

Quando fare il pap test

Dove si fa il pap test?

Ci si potrà sottoporre al pap test nei consultori di zona o nei vari poliambulatori delle Asl. Basterà prendere un appuntamento, escludendo i periodi prima citati, per poter eseguire l’esame. Si tratta di un esame che verrà eseguito gratuitamente, motivo in più per non lasciarsi scappare l’occasione di prendersi cura del proprio corpo e della propria salute.

Un appuntamento ogni tre anni è, infatti, l’ideale per poter monitorare la situazione e prevenire patologie e problemi con conseguenze molto gravi per l’organismo femminile.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!