Prodotti di stagione: frutta e verdura da consumare a ottobre

In autunno arrivano sulle nostre tavole cibi che aiutano a combattere la debolezza fisica e mentale tipici di questo periodo dell'anno. Consumare prodotti di stagione regala notevoli benefici al nostro organismo.

Prodotti di stagione: frutta e verdura da consumare a ottobre

Con l’arrivo del mese di ottobre la tavola si rinnova, la natura si prepara a grandi mutamenti, all’arrivo del freddo e dell’oscurità, e mette a nostra disposizione i suoi preziosi prodotti. Molto più sani, ecologici ed economici, i prodotti di stagione freschi, non conservati, regalano numerosi benefici per la nostra salute, grazie alla loro ricchezza nutrizionale e alle loro qualità organolettiche praticamente intatte. Inoltre, il loro consumo favorisce un’agricoltura sostenibile e la difesa del medio ambiente.

Le giornate più corte e le temperature più basse, tipiche dell’autunno appena arrivato, mettono a dura prova il nostro stato d’animo e il sistema immunitario. Tuttavia, la stagione che precede l’inverno regala molti nutrimenti che aiutano a combattere la stanchezza fisica e mentale.

Nel mese di ottobre i frutti protagonisti sono il caco, con il loro alto contenuto di vitamina C, betacarotene e potassio, i suoi benefici effetti sull’intestino e sul fegato; il kiwi, potente antiossidante naturale, riccho di vitamina C, E; l’uva con i suoi polifenoli che rinforzano la circolazione, contrastano la stipsi e danno energia; la melagrana, con il suo contenuto di flavonoidi che contribuiscono a depurare il sangue e prevenire le malattie cardiovascolari; alcune varietà di pere e mele, croccanti e succose. Sono tutti frutti dalle mille virtù, ricchi di beta carotene, e con un maggiore contenuto di zuccheri e molto nutrienti.

Tra le verdure a farla da padrone sono la zucca, ortaggio autunnale per eccellenza, antinfiammatorio e antiossidante, ricco di vitamina A, E e B; i peperoni, considerati un vaccino di stagione, apportano betacarotene, flavonoidi, fibra, vitamine A, E K, B6 e C; le melanzane che contribuisco all’aumento della produzione della bile a alla sua eliminazione da parte del fegato, le patate dolci e le bietole; ma il periodo è ottimale anche per gli spinaci, i porri, le carote e l‘indivia. Sono verdure di facile digestione e si prestano alla preparazione di numerose ricette; ricche di potassio, sodio e magnesio.

Ad ottobre fanno la comparsa anche gli ortaggi della famiglia dei cavoli: il cavolfiore, il cavolo riccio, il cavolo nero e rosso, il cavolo verza, il cavolo cappuccio, i broccoli. Sono tutti molto nutrienti e salutari, grazie al loro contenuto di ferro e calcio, di fibre, di acidi grassi omega 3 e omega 6.

I funghi sono un altro prezioso prodotto di questo periodo dell’anno. Le prime piogge e le temperature dell’autunno creano la migliore stagione micologica. I boschi si popoleranno di alcune delle specie più ambite, ricchissime di vitamine e minerali che rinforzano il sistema immunitario.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!