Preparazione alla colonscopia. La dieta da seguire

Se dovete sottoporvi ad una colonscopia, potrete seguire questi semplici consigli al fine di rendere più semplice e veloce l'esame. Ecco, dunque, la dieta da osservare nei giorni precedenti e gli alimenti da evitare

Preparazione alla colonscopia. La dieta da seguire

La colonscopia è un particolare esame endoscopico grazie al quale è possibile analizzare visivamente le pareti interne dell’intestino con l’ausilio in un sondino che viene introdotto per via rettale. All’estremità del sondino si trova una telecamera che proietta le immagini su un monitor così che lo specialista possa giungere alle proprie conclusioni mediche.

Non c’è dubbio che la colonscopia sia un esame parecchio imbarazzante ma vi sono dei casi in cui è bene sottoporsi a questa visita che, peraltro è totalmente indolore visto che nella maggioranza dei casi viene eseguita sotto sedazione generale.

Un esame, dunque, molto utile che potrebbe portare alla luce eventuali patologie a carico dell’intestino, come polipi nelle loro varie forme (che in genere vengono rimossi durante lo stesso esame), coliti ulcerose, morbo di Chron o il più temuto cancro al colon, tanto che dopo i 50 sarebbe bene che le donne, ma anche gli uomini, si sottopongano a questo test come mirato programma di prevenzione ed eventuale diagnosi precoce.

Preparazione alla colonscopia. La dieta da seguire

È chiaro che, per il buon esito di questo esame, l’intestino deve essere quanto più libero possibile dalle feci e si deve seguire un’alimentazione specifica nei giorni antecedenti l’esame che permetta anche una approfondita igiene delle sue pareti così da permettere allo specialista una visione più limpida ed eseguire l’esame nel minor tempo possibile.

Vediamo, dunque, alcuni consigli per la preparazione alla colonscopia e la dieta da seguire.

Come prepararsi alla colonscopia

In genere la preparazione alla colonscopia interessa i tre giorni che precedono l’esame durante il quale sarà necessario bandire dalla propria alimentazione molti alimenti ed assumere dei lassativi orali che permettano la completa evacuazione dell’intestino, che sarà dunque libero da ogni traccia fecale. Ecco quali sono gli alimenti vietati e quelli permessi prima di fare questo esame.

Alimenti vietati prima della colonscopia

Circa tre giorni prima dell’esame è bene che eliminiate dalla vostra dieta tutti i cibi che contengono fibre, che per antonomasia sono la “causa” della produzione di feci più voluminose dal momento che non vengono digerite dal nostro organismo.

Bandire dalla propria tavola, dunque, la frutta, la verdura, i cereali e relativi derivati, ma anche legumi, spremute fresche, frullati o succhi centrifugati.

Molto importante ai fini della corretta interpretazione dell’esame anche l’abolizione degli alimenti solidi o liquidi di colore rosso.

Preparazione alla colonscopia. La dieta da seguire

Alimenti consentiti prima della colonscopia

Se pensate che non sia rimasto nulla da mangiare, non preoccupatevi. Potrete consumare carni magre, preferibilmente pollo o tacchino, pesce, latticini magri in piccole quantità, uova, ma anche brodi di carne (preferibilmente sgrassata), camomille e tutte le bevande cosiddette “limpide” purché non siano gassate.

A proposito di bevande, potrete bere tutta l’acqua che desiderate che vi aiuterà ad eliminare tutte le scorie dall’organismo.

Preparazione alla colonscopia. La dieta da seguire

Cosa fare il giorno prima della colonscopia

Se la colonscopia è stata fissata durante le ore mattutine, l’ultimo pasto con cibi solidi sarà il pranzo del giorno antecedente l’esame, anche se vi consigliamo di mantenervi leggeri consumando al massimo un brodino con pochissima pasta di piccolo o piccolissimo taglio, facilmente digeribile ed eliminabile con i lassativi orali che assumerete in genere attraverso una soluzione diluita in due o tre bottiglie d’acqua che dovrete bere ad intervalli regolari durante tutta la giornata.

Anche la cena sarà costituita a base di liquidi, mentre al mattino è consentito al massimo un té zuccherato.

Nel caso in cui l’esame sia fissato per le ore pomeridiane potrete seguire le stesse regole con l’accortezza di consumare l’ultimo pasto solido la sera prima e digiunare al pranzo prima della colonscopia.

Conclusioni

Se avete seguito queste regole e avete assunto la soluzione salina lassativa prescritta dal vostro medico potrete affrontare l’esame con la massima tranquillità certi che lo specialista potrà fare il suo lavoro nel migliore dei modi, trovando un intestino pulito frutto di un’attenta preparazione alla colonscopia e di una dieta specifica.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!