Polmonite: sintomi e terapia

Ecco un approfondimento sulla polmonite, con alcuni chiarimenti circa le caratteristiche di questa patologia, i sintomi principali e la terapia da seguire. Si tratta di una malattia da non sottovalutare per evitare inutili complicanze

Polmonite: sintomi e terapia

La polmonite è una malattia infiammatoria a carico dei polmoni, che può colpire uomini, donne e bambini di ogni età. Si tratta di una malattia contagiosa e proprio per questo i soggetti che sono maggiormente a rischio sono i bambini, gli anziani e coloro che si sottopongono a chemioterapia, che hanno un livello di anticorpi inferiore al normale.

Secondo le ultime stime, la polmonite colpisce circa 130 mila persone ogni anno solo in Italia, un dato che deve fare riflettere su quanto questa patologia sia diffusa, proprio per questo motivo è importante agire in tempo in maniera tale da curarla e ripristinare il corretto funzionamento dei polmoni.

Quando si contrae la polmonite, infatti, i pomoni tendono a riempirsi di liquidi e sostanze che impediscono il corretto passaggio dell’ossigeno nel flusso sanguigno con conseguenze importanti, quindi, per chi ne è affetto e che, in casi molto gravi, possono anche portare alla morte del paziente (sono stati circa 7 mila i decessi per polmonite nel 2008, ad esempio).

Anche nel caso della polmonite, come in tutte le patologie, è importantissimo agire tempestivamente per ripristinare le normali funzionalità dell’organismo. Se sottovalutata, la polmonite può sfociare in patologie ben più gravi come la pleurite o l’ascesso polmonare.

Polmonite: sintomi e terapia

Sintomi

La polmonite è una patologia molto comune, soprattutto in alcune zone del mondo ed in inverno. I sintomi sono solitamente quelli legati alle influenze più banali, ma tendono a moltiplicarsi nel tempo aumentando la loro gravità.

Tra i sintomi più comuni della polmonite troviamo febbre, tosse, catarro, brividi di freddo, asma, fino ad arrivare ad un respiro affannoso ed a vere e proprie difficoltà respiratorie.

Ci sono poi, come in tutte le patologie, dei sintomi che invece sono meno frequenti ma che allo stesso modo sono riconducibili alla polmonite, ovvero perdita di appetito, dolore al petto o all’addome, nausea, vomito e spossatezza diffusa.

Polmonite: sintomi e terapia

Terapia

In caso di polmonite bisogna innanzitutto consultare un medico che cercherà di individuare l’origine della polmonite. Si distinguono infatti polmoniti batteriche, polmoniti virali, polmoniti fungine e polmoniti ab ingestis.

É molto importante idratarsi continuamente per aiutare l’organismo a sciogliere il muco presente nei polmoni. Si procede poi con la somministrazione di antibiotici che viene iniziata a prescindere dagli accertamenti batteriologici, salvo poi modificarla una volte ricevuti l’esito.

Se la cura viene svolta bene e con costanza porta alla completa guarigione nel giro di un paio di settimane. Ovviamente nei casi più gravi in cui i sintomi sono più accentuati e gravosi per l’organismo la ripresa può essere più lenta e richiedere di conseguenza più tempo.

Nei casi più gravi può essere necessario ricorrere al ricovero, dove può anche essere effettuato un trattamento di ossigenoterapia per facilitare la respirazione oppure procedere anche all’idratazione per endovena.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!