Ecco i cibi che aiutano a combattere la ritenzione idrica

La ritenzione idrica è considerata una patologia, inoltre risulta anestetica. Alcuni cibi possono aiutare a combatterla

Ecco i cibi che aiutano a combattere la ritenzione idrica

La ritenzione idrica è un patologico accumulo di liquidi nello spazio extra cellulare dovuto ad una scarsa circolazione sanguigna o ad un eccesso di sodio, che richiamando acqua fa si, che si accumulino liquidi in eccesso.

La situazione può essere peggiorata da uno stile di vita poco sano: sedentarietà, alimentazione squilibrata, fumo, scarsa idratazione. Alcuni alimenti sono grandi alleati contro la ritenzione idrica.

Ananas

L’ananas è dissetante e drenante. Contiene un enzima chiamato bromelina che digerisce le proteine e lo rende un valido aiuto nel favorire la digestione e combattere la ritenzione idrica. L’ananas non va cotta, poichè cuocendola la bromelina si perde, quindi, di conseguenza, non avrà più efficacia contro la ritenzione idrica.

Cetrioli

I cetrioli grazie all’alto contenuto di sali minerali, come fosforo, potassio e magnesio, risultano particolarmente indicati contro la ritenzione idrica, sono depurativi e rinfrescanti.

Lattuga

La lattuga è ricca di vitamine. Grazie al discreto contenuto di fibre, la lattuga risulta un naturale regolatore dell’organismo. Può essere urtilizzata ad insalata, o sotto forma di decotto o centrifugato.

Mele

Le mele, grazie al contenuto di potassio, bilanciano il sodio, riducendo quindi i liquidi che causono ritenzione idrica.

Pomodori

Il pomodoro è uno tra gli alimenti più indicati per contrastare la ritenzione idrica, grazie all’alto contenuto di potassio.

Anguria

L’anguria contiene il 95% di acqua, fornisce molto potassio e ha spiccate proprietà idrofobe, nemiche della ritenzione idrica. Meglio mangiare l’anguria lontano dai posti, poichè diluisce i succhi gastrici rendendo più lenta e laboriosa la digestione.

Quelli indicati precedentemente sono i principali alimenti contro la ritenzione idrica, ma per sconfiggerla è utile anche seguire questi altri consigli: bere due litri circa di acqua giornalmente, ciò stimola la diuresin e favorisce l’espulsione dei liquidi di troppo; fare attività fisica aiuta la circolazione sanguigna, limitando la ritenzione idrica alle gambe.

E’ importante, inoltre, ridurre l’apporto di sodio, limitando i cibi troppo salati, preferendo alimenti freschi e ricchi di sali minerali e potassio.

I nostri video tutorial

Cosa ne pensa l'autore

Chiara Zagone - Con l'avvicinamento dell'estate anch'io ne sto approfittando per rimettermi in forma, quindi pratico attività fisica almeno tre volte a settimana e mangio maggiormente cibi ricchi di sali minerali come la frutta e la verdura, uso pochissimo sale , sostituendolo con le spezie. Inoltre cerco di idratarmi bevendo molto acqua e una tisana drenante ogni giorno.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!