Come evitare l’effetto yo-yo

L’effetto yo-yo è una delle paure più grandi quando ci si ritrova a perdere peso. Purtroppo il sali-scendi del peso è una conseguenza molto comune, ma esistono dei metodi per evitarlo. Ecco alcuni consigli utili

Come evitare l’effetto yo-yo

Sapere come evitare l’effetto yo-yo è indispensabile se si ha intenzione di condurre una dieta per perdere peso e si desidera mantenere i risultati ottenuti. Questo spiacevole inconveniente, al quale vanno incontro moltissime persone che seguono un regime dietetico particolarmente ristretto al fine di diminuire il peso, può essere semplicemente riassunto nell’estrema difficoltà nel dimagrire associata alla facilità di riacquisire peso in poco tempo.

I problemi legati all’effetto yo-yo sono molteplici e non sono solo di tipo fisico. Molto spesso, raggiungere un obiettivo e non riuscire a mantenerlo fa cadere la persona nel senso di colpa perché, non è raro, che ci si accusi di non essersi abbastanza impegnati nella dieta.

Il problema sostanziale, invece, è da ricercare nel proprio corpo che deve ritrovare l’equilibrio sotto molti punti di vista, compreso quello ormonale che sovente, in particolare nelle donne, incide in modo sostanziale.

Le diete classiche sono molto stressanti perché impongono cambiamenti rigidi e lontani dalle abitudini avute fino ad allora e questo, in primo luogo, non aiuta ad avere costanza nell’alimentazione e, inoltre, aumenta la pressione e lo stress che sono nemici assoluti delle diete.Vediamo cos’è l’effeto yo-yo e com’ è possibile evitarlo.

Cos’è l’effetto yo-yo

Quello che può accadere, se ci si sottopone ad un regime alimentare molto rigido e molto lontano dalle abitudini finora condotte, è proprio che il peso vada giù e poi torni su in modo repentino. Spesso questo avviene quando si arriva al limite della sopportazione e non si è più in grado di seguire la dieta prescritta e si riprende a mangiare come e quanto prima, senza passare attraverso un sistema nutrizionale.

Effetto yo-yo: conseguenze

Come accennato in precedenza, le conseguenze dell’effetto yo-yo colpiscono non solo la sfera fisica ma anche quella psicologica. Dal punto di vista della salute, perdere peso repentinamente e poi recuperarlo è molto deleterio e può essere un serio problema per il cuore e la funzionalità epatica.

Un altro aspetto da considerare è il colesterolo; durante una dieta, per effetto di una naturale difesa del corpo, la quantità di LDL aumenta. L’unico modo per contrastare questo effetto, dato che già il regime alimentare dovrebbe essere controllato, è fare molto sport me aumentare l’HDL (il colesterolo buono) che compensa quello “cattivo”.

Un ulteriore problema del sali-scendi del peso può essere di tipo estetico. La pelle, durante questo continuo cambiamento, viene sottoposta ad un ricorrente cambiamento, che può essere causa della comparsa delle smagliature. Dal punto di vista psicologico il problema potrebbe essere ancora più grave perché rischia di minare la voglia di migliorarsi e l’intenzione di riprendere nuovamente un percorso per raggiungere l’obiettivo prefissato.

Ancor peggio, quanto si tratta di effetto yo-yo, è la difficoltà nel rivedersi ingrassate quando per un periodo, seppur breve, ci si è molto piaciute nella nuova taglia. Si può quindi considerare l’effetto yo-yo conseguenza di una dieta sbagliata, ma proprio per questo è possibile evitare tutto questo.

Lo scopo è evitare che si inneschi un meccanismo molto deleterio, quello della “dieta-abbuffate”. Il sistema migliore è non buttarsi a capofitto su una dieta molto rigida che consenta di perdere peso in pochissimo tempo. Perché il calo ponderale sia costante e non sia seguito da un recupero, è consigliato perdere non più di 4-5 chili al mese seguendo una dieta che non vada sotto le 1200 kcal.

Il dimagrimento non dovrebbe essere associato esclusivamente alla diminuzione delle calorie introdotte ma anche al consumo delle stesse attraverso l’attività fisica, il tutto aiutato dall’assunzione di acqua. In questo modo il corpo, insieme ad un’alimentazione più bilanciata e sana, avrà tutti i benefici legati all’attività sportiva e all’abbandono di una vita sedentaria.

Tutte cose facili da dire, ma spesso complicate da realizzare. Non è da sottovalutare, infatti, che la vita frenetica alla quale siamo tutti sottoposti, ci carica di stress, uno dei fattori che maggiormente incidono sulla difficoltà di perdere peso e condurre una dieta sana. Poco riposo, mancanza di momenti rilassanti che donino benessere psico-fisico al corpo, sono i nemici numero uno per chi vuole perdere peso e rimanere in forma.

Un aiuto in questo senso può venire da alcuni fiori di Bach, come Scleranthus, Cherry Plum, Cicory e Eather o dagli oli essenziali di Ylang Ylang da utilizzare nei diffusori per ambienti.

Se volete dopo aver seguito una dieta evitare l’effetto yo-yo cercate di uscire dagli schemi concentrandovi a rieducare il corpo. Il dimagrimento dovrebbe essere il risultato di una serie di scelte alimentari sane ed equilibrate unite all’abbandono della sedentarietà. Ciò dovrebbe significare mangiare tranquillamente senza rimanere con la fame riducendo e non eliminando i grassi, ad esempio favorendo l’assunzione di grassi vegetali in sostituzione di quelli animali, magari mangiando una manciata di frutta secca per merenda, usando solo olio d’oliva per condire i cibi e preferendo il pesce alla carne.

L’effetto yo-yo è una situazione molto ricorrente e non deve scoraggiare e tanto meno vincere sulla voglia di migliorarsi: si può evitare e sconfiggere!

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!