Dieta detox: menu settimanale per dimagrire e disintossicarsi

Dopo un periodo di abbuffate e di eccessi, l’organismo ha bisogno di essere depurato dalle tossine per ripartire con più energia e tornare a funzionare al meglio. Per raggiungere questo obiettivo si può ricorrere ad una dieta detox, un regime alimentare finalizzato alla depurazione

Dieta detox: menu settimanale per dimagrire e disintossicarsi

Mettersi in forma e depurare l’organismo dalle tossine è possibile, basta seguire una dieta detox, ossia un regime alimentare disintossicante ideale soprattutto dopo periodi di grandi abbuffate, di stress e di eccessi.

Il vantaggio della dieta detox è che, oltre a migliorare il benessere generale, aiuta anche a perdere peso in modo equilibrato, pur non essendo direttamente finalizzata al dimagrimento veloce come potrebbe invece esserlo la dieta dei tre giorni.

Esistono moltissime varianti di diete detox, visto anche il numero di alimenti dalle proprietà disintossicanti che si trova in natura. Questo regime alimentare rientra nel campo della medicina alternativa ed è stato teorizzato da moltissimi dietologi, nutrizionisti e guru della disintossicazione tanto da farne quasi una moda.

Pertanto, una dieta finalizzata alla depurazione, che sostituisca il cibo spazzatura e aiuti a recuperare un piccolo eccesso può essere seguita anche in autonomia ma, preferibilmente, solo per brevi periodi.

Una dieta disintossicante fai da te prolungata potrebbe arrecare anche danni all’organismo, quindi, se state pensando di intraprendere un percorso a lungo termine è opportuno che consultiate uno specialista in nutrizione.

Se, invece, se siete solo reduci da un’abbuffata o da una vacanza all’insegna del gourmet e volete recuperare lo strappo alla regola, di seguito troverete un menu settimanale pensato per rigenerare l’organismo e perdere qualche chiletto di troppo.

Vediamo quindi nel dettaglio:

La dieta detox è ideale per depurare il corpo dalle tossine dopo un periodo di eccessi alimentari. Non è finalizzata al dimagrimento ma aiuta anche a perdere peso
La dieta detox è ideale per depurare il corpo dalle tossine dopo un periodo di eccessi alimentari. Non è finalizzata al dimagrimento ma aiuta anche a perdere peso

Come funziona la dieta detox

Il cosiddetto “junk food” che comprende fritti, hamburger, wurstel, merendine ed altri prodotti confezionati, è goloso ma è anche una fonte di grassi, sale, zuccheri e altre sostanze dannose per l’organismo come additivi, colesterolo, agenti inquinanti, proteine animali, farmaci e così via.

Adottare uno stile alimentare disintossicante significa intraprendere una dieta ricca di acqua, fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti, tutte sostanze amiche della salute. Prediligere, quindi, l’utilizzo degli alimenti di origine vegetale crudi e, più in generale, degli agenti fitoterapici contenuti nelle verdure, nelle radici, nelle spezie.

Il concetto di detox parte dalla dieta, ma interessa l’intero stile di vita: per migliorare lo stato di salute, infatti, all’alimentazione è necessario abbinare un aumento dell’attività fisica, evitare fumo e alcool e imparare a gestire lo stress.

La disintossicazione non è quasi mai un regime continuativo ma si alterna a periodi come coadiuvante di una dieta sana ed equilibrata. La depurazione è paragonabile ad una forma di manutenzione per il nostro organismo che ci consenta di ripartire più lucidi, svegli, energici e con una rinnovata sensazione di vitalità e benessere.

I meccanismi fisiologici che stanno dietro alla dieta detox non sono stati ancora definiti in modo univoco, ma si può dire che il suo scopo principale sia lo smaltimento di tossine dall’organismo. Ad esempio, carboidrati raffinati, additivi alimentari, sale da cucina, pesticidi, ormoni, antibiotici e metalli pesanti, allo scopo di rafforzare il sistema immunitario.

Per contribuire a questo obiettivo sono molto diffuse anche terapie come la pulizia del colon (enteroclismi), i trattamenti chelanti, la rimozione delle otturazioni dentali non biocompatibili e il digiuno controllato. Tutte soluzioni alternative che richiedono uno strettissimo controllo medico.

Adottare uno stile alimentare disintossicante significa intraprendere una dieta ricca di acqua, fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti, tutte sostanze amiche della salute
Adottare uno stile alimentare disintossicante significa intraprendere una dieta ricca di acqua, fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti, tutte sostanze amiche della salute

Cosa fare prima della dieta disintossicante

Intraprendere un breve periodo di dieta disintossicante può rappresentare un beneficio praticamente per tutti eccetto le donne in gravidanza e allattamento per le quali è sempre necessario un consulto medico in caso di modifiche sostanziali allo stile di vita.

Prima di iniziare il regime disintossicante vero e proprio è sempre consigliabile iniziare a “ripulire” gradualmente la propria alimentazione, almeno tre quattro giorni prima, riducendo il consumo di farine raffinate, zuccheri, latticini, lieviti, alcool, caffè e alimenti confezionati. Dal momento che le tossine prima di essere eliminate entrano in circolo, è opportuno anche bere molta acqua e aumentare il riposo.

L’esercizio fisico moderato è un’altra componente importante: anche una camminata a passo svelto può essere utile a mantenere il metabolismo attivo e a migliorare il processo di eliminazione delle tossine.

Prima di iniziare la dieta disintossicante, iniziate a evitare il consumo di farine raffinate, zuccheri, latticini, lieviti, alcool, caffè e alimenti confezionati già qualche giorno prima
Prima di iniziare la dieta, iniziate a evitare il consumo di farine raffinate, zuccheri, latticini, lieviti, alcool, caffè e alimenti confezionati già qualche giorno prima

Quali sono gli alimenti detox?

Gli alimenti detox non devono essere necessariamente consumati solo durante una dieta disintossicante, ma possono essere inseriti nella normale alimentazione come buona abitudine quotidiana.

I più gettonati sono le verdure, l’acqua, le spezie, i semi di lino, l’aglio e il limone, capaci di stimolare l’eliminazione delle tossine, ripulire il tratto gastrointestinale e, grazie all’alto contenuto di vitamine e sali minerali, fungere da antiossidanti.

I sali minerali e le sostanze antiossidanti aiutano ad alcalinizzare e rinforzare il tratto digestivo. Le barbabietole rosse sono un altro alimento ideale per la disintossicazione, in particolare di fegato e cistifellea.

Le alghe sono molto efficaci poiché contengono l’algina, una sostanza che aiuta ad assorbire le tossine del tratto intestinale e infine l’avocado ricco di fibre che aiutano a pulire l’intestino.

Una delle spezie più usate nella dieta detox è la curcuma poiché ha potenti proprietà disintossicanti. Meglio se abbinata all’aglio che ha, invece, proprietà antivirali e antibiotiche naturali.

Tra i cibi detox più efficaci, i carciofi rappresentano un toccasana per chi desidera ripulire l’organismo, contengono inulina, una sostanza altamente presente anche negli asparagi, che favorisce la formazione di probiotici nell’intestino.

Tra gli alimenti con proprietà disintossicanti quelli dall’efficacia maggiormente riconosciuta sono le verdure, l’acqua, le spezie, i semi di lino, l’aglio e il limone
Tra gli alimenti con proprietà disintossicanti quelli dall’efficacia maggiormente riconosciuta sono le verdure, l’acqua, le spezie, i semi di lino, l’aglio e il limone

Prima di iniziare con il menu settimanale della dieta dietox è sempre consigliabile chiedere consiglio al proprio medico per assicurarsi che il proprio organismo possa trarne pieno beneficio e non eventuali danni.

Il seguente menu  rappresenta un esempio di dieta disintossicante e depurativa abbastanza generico e può aiutarvi a capire in cosa consista un regime alimentare di questo tipo. Anche ai soggetti in perfetta salute, è sconsigliato seguire questa dieta per più di una settimana.

Oltre a seguire il regime alimentare disintossicante per qualche giorno è consigliabile bere molta acqua e riposare per dare all'organismo il tempo di ricaricarsi
Oltre a seguire il regime alimentare disintossicante per qualche giorno è consigliabile bere molta acqua e riposare per dare all’organismo il tempo di ricaricarsi

Lunedì

  • Colazione: yogurt magro e un frutto
  • Pranzo: carciofi gratinati con contorno di insalata mista
  • Merenda: un tè bianco con un cucchiaino di miele
  • Cena: orata al cartoccio accompagnata da verdure grigliate e pane integrale

Martedì

  • Colazione: una tazza di latte scremato con cereali integrali
  • Pranzo: un piatto di risotto integrale alla bieta più un’insalata di arance e finocchi
  • Merenda: un succo di mirtilli rossi
  • Cena: petto di pollo o di tacchino alla griglia con un contorno di insalata di alghe wakame

Mercoledì

  • Colazione: spremuta d’arancia e pane integrale tostato con marmellata senza zuccheri
  • Pranzo: insalata di farro con verdure miste, due fettine di prosciutto crudo magro e pane integrale
  • Merenda: una pallina di gelato al limone
  • Cena: 80 grammi di pasta integrale con pomodoro e basilico e una spolverata di grana

Giovedì

  • Colazione: una tazza di latte scremato con cereali integrali
  • Pranzo: cous cous con fagiolini e carote saltate in padella
  • Merenda: una mela
  • Cena: salmone al forno con patate lesse

Venerdì

  • Colazione: yogurt greco con miele e fiocchi d’avena
  • Pranzo: hummus di ceci, crostini di pane integrale, insalata a foglie verdi
  • Merenda: 7/8 gherigli di noce
  • Cena: riso integrale con fagioli borlotti e carote al vapore

Sabato

  • Colazione: latte scremato e cereali
  • Pranzo: zuppa di lenticchie e zucchine al pomodoro
  • Merenda: macedonia di fragole con limone
  • Cena: petto di pollo ai ferri con verdure grigliate

Domenica

  • Colazione: pane tostato con marmellata di frutti rossi senza zuccheri e una spremuta d’arancia
  • Pranzo: pasta integrale con zucchine e crema di basilico
  • Merenda: uno o due frutti di stagione
  • Cena: scaloppine al limone con patate lesse al prezzemolo
Una settimana è sufficiente per disintossicare l’organismo da un accumulo di tossine, per intraprendere regimi dietetici più duraturi è necessario il consiglio del medico
Una settimana è sufficiente per disintossicare l’organismo da un accumulo di tossine, per intraprendere regimi dietetici più duraturi è necessario il consiglio del medico

Cosa fare dopo la dieta depurativa

Dopo una settimana detox sarebbe ideale non riprendere repentinamente un’alimentazione disordinata e ricca di grassi. In generale, è consigliabile preferire cibi integrali e consumare almeno cinque o sette porzioni di frutta e verdura al giorno come consiglia l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Preferire frutta e verdura fresche a snack e merendine nel quotidiano è una buona abitudine che può essere adottata sempre, lasciando il junk food come uno strappo alla regola occasionale.

Fondamentale è imparare ad ascoltare il proprio organismo, sarà lui stesso a comunicarvi costantemente le sue necessità.

Un’idea detox da utilizzare quotidianamente è quella di preparare la cosiddetta acqua detox. Basta mettere in frigo una brocca d’acqua all’interno della quale lasciare a macerare fettine di limone, zenzero, frutti rossi, cetrioli e altri alimenti dalle proprietà benefiche.

Fate un giro sul web per trovare tante idee carine da copiare. Sono dissetanti e un vero toccasana. La dieta detox può essere ripetuta ogni tre o quattro mesi in base alle necessità e al consiglio del vostro medico.

Una buona abitudine detox da continuare anche dopo una dieta disintossicante è quella di consumare le cosiddette acqua detox, golose e dissentanti
Una buona abitudine detox da continuare anche dopo una dieta disintossicante è quella di consumare le cosiddette acqua detox, golose e dissentanti
I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!