Quali sono le bugie dei bambini? Scopriamolo

Le bugie dei bambini possono essere consolatorie, di calunnia e di discolpa. In ogni caso si tratta di un processo evolutivo necessario che non deve impensierire i genitori ma che spesso può essere spia di malesseri

Quali sono le bugie dei bambini? Scopriamolo

I bambini sono esseri meravigliosi, vestiti di un’innocenza e di un incanto disarmanti, ma sanno anche essere dei piccoli diavoletti e riempirci di bugie.

Ebbene sì, le bugie dei bambini sono una realtà con la quale prima o poi ogni genitore deve fare i conti. I piccoli raccontano bugie ai genitori, ai coetanei e via dicendo molto più spesso di quanto potremmo pensare.

Si tratta in ogni caso di una cosa normale, necessaria, nel loro processo evolutivo che si stempererà sino a scomparire nel corso del tempo. I genitori devono quindi partire da quanto detto, ovvero dalla necessità delle bugie infantili prestando però attenzione ai contenuti delle menzognette dei piccoli in modo da poter cogliere molto del loro mondo.

Le bugie servono ai bambini come ponte tra la realtà concreta e l’irrealtà o la fantasia in cui coltivano il loro nido segreto ed intimo. Ma a che età iniziano le bugie dei bambini? L’età in cui i bambini si avvicinano alla bugia, l’età in cui iniziano a conoscerla e farla propria è intorno ai 3-4 anni. Potrebbe sembrare anche fin troppo presto ma è proprio questo l’età in cui il nostro piccolo inizia a capire cosa sono le buie e ad utilizzarle per i suoi fini personali.

Perchè i bambini dicono le bugie?

Le bugie sono utili per il bimbo al fine di prendere coscienza del fatto che i genitori, i quali hanno il controllo su tutto, non possono gestire ed egemonizzare i loro pensieri. Spesso si tratta id un modo per sfuggire in un certo qual senso al loro controllo e dimostrargli che possono eludere i loro controlli o i loro divieti quando vogliono.

Si tratta di una sorta di sfida, quindi, se vogliamo, ma che può dirci spesso molto dei nostri bambini.

Quali sono le bugie dei bambini? Scopriamolo

Ma quali sono le bugie dei bambini?

Prima tra tutte c’è la “calunnia”. Quante volte abbiamo sentito esclamare al piccolo: ” Non sono stato io! E’ stato lui!”? Qui ci troviamo dinnanzi ad una bugia abbastanza forte dato che il bambino, al fine di salvaguardare sé stesso, mette in cattiva luce l’altro.

Il motivo per cui un bambino dice una cosa del genere è di certo per discolpare se stesso, incurante delle  conseguenze della sua accusa. In questo caso é importante spiegare al piccolo quanto le sue affermazioni possano essere gravi ed avere delle conseguenze.

Parente stretta di questa è la bugia di discolpa in cui il bambino nega di essere lui il responsabile di una determinata azione ma senza per questo incolpare qualcun altro. Anche in questo caso bisognerà far capire al piccolo che fare un errore, sbagliare è normalissimo e succede a tutti, quindi non c’è alcun bisogno di mentire.

Ci sono, inoltre, le bugie consolatorie che interessano spesso bambini, i quali, sentendosi poco amati dai genitori o momentaneamente messi da parte, mentono inventando storie, racconti, situazioni consolatorie e dal finale spesso triste.

Le bugie nel loro complesso non devono allarmare i genitori almeno che non diventino così frequenti da far vivere il piccolo in una realtà finta.

Quali sono le bugie dei bambini? Scopriamolo

Bugie dei bambini adottati

Spesso le bugie dei bambini possono essere spia di un malessere o di un disagio importante, che deve subito essere colto dai genitori. Nel caso di bambini adottati questo problema può manifestarsi sin da subito.

Bisogna quindi prestare particolare attenzione alle bugie dei bambini adottati per poter intervenire subito, fornendo il supporto psicologico necessario e tutto l’amore che un genitore sa dare ai propri bambini.

Bugie a scuola

Spesso è proprio il mondo scolastico quello nel quale i bambini fanno esplodere la loro fantasia, non solo in positivo ma anche in negativo. Ecco, quindi, che inventano le più fantasiose scuse per cercare di eludere un compito in classe o per giustificare un proprio errore o una mancanza, ma anche solo quando non vogliono andare a scuola.

Fate attenzione a questo tipo di bugie e valutate il da farsi anche con l’ausilio degli insegnanti,che vi aiuteranno a capire eventuali malesseri del piccolo nell’ambito scolastico.

Quali sono le bugie dei bambini? Scopriamolo

Bugie nella fase dello sviluppo

Quella fase di transizione in cui il bambino vuole diventare adolescente e sta per fare anche fisicamente questo salto è molto delicata e spesso può portare con sè tante bugie. Che sia per eludere un divieto imposto dai genitori, ritenuto inutile, o per pura ribellione, infatti, le bugie fioccano.

Anche in questo caso bisogna fare attenzione ed affrontare la situazione con il giusto tatto, ricordando che l’adolescenza è una fase molto delicata. Molti dicono che le bugie dei bambini sono segno di intelligenza, ma spesso e volentieri sono importanti spie di malessere.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!