Pidocchi: ecco alcuni rimedi naturali

I pidocchi sono dei parassiti fastidiosissimi che causano molto prurito e non poco imbarazzo. Ecco alcuni metodi naturali per liberare i vostri bambini da questo problema

Pidocchi: ecco alcuni rimedi naturali

Quasi tutte le mamme, almeno una volta nella vita, hanno dovuto fare i conti con i pidocchi. Sbarazzarsene non è sempre facilissimo, ci vuole pazienza e attenzione, ma soprattutto molta cura per poterli eliminare davvero e soprattutto molto velocemente.

Specialmente quando il bambini inizia ad andare all’asilo i pidocchi diventano un vero incubo per ogni mamma, che teme che il piccolo possa venirne attaccato e di conseguenza doverci fare i conti. Vediamo insieme cosa sono davvero i pidocchi e come poterli eliminare in maniera naturale, senza dover ricorrere a sostanze chimiche spesso maleodoranti e che indeboliscono il capello.

Cosa sono i pidocchi

I pidocchi sono dei parassiti che, sull’uomo, infestano prima di tutto il cuoio capelluto dove depongono le uova (lendini) per poi scendere su tutta la chioma. Il pidocchio si nutre del sangue che succhia dal cuoio capelluto, causando un forte prurito in chi ne è attaccato.

Prevenzione

Nella maggior parte dei casi la scuola, una volta riscontrato un caso di pediculosi, avvisa le famiglie della possibilità che vi sia un contagio, perciò dovrete tenere sotto controllo costantemente il cuoio capelluto di vostro figlio così da poter intervenire con tempestività.

Esistono in commercio tantissimi prodotti per la prevenzione, che vanno dagli spray ad appositi shampoo, anche a base di sostanze naturali. Ricordate comunque che i pidocchi infestano con maggiore facilità il cuoio capelluto più pulito perchè privo di sebo per cui lavate i capelli dei vostri figli il venerdì sera così che il lunedì mattina, quando torneranno a scuola, non saranno più splendenti e puliti come se aveste appena fatto lo shampoo. Un piccolo accorgimento ma che può aiutare.

Cosa fare se vostro figlio ha i pidocchi

Innanzi tutto, per evitare che i pidocchi arrivino sulla testa di qualche altro componente della famiglia, dovrete lavare con cura tutti gli oggetti di tessuto che sono entrati in contatto con vostro figlio. Cuscini, peluches, cappelli, sciarpe e tutto ciò che vi viene in mente, vanno lavati in lavatrice almeno a 60 gradi. Se ci sono oggetti che non si possono lavare, potrete prendere un sacchetto di plastica e chiudere tutto lì dentro almeno per 15 giorni: sarà il tempo necessario perché gli ospiti indesiderati muoiano.

Evitate di utilizzare la stessa spazzola che usa il bambino e comunque lavate pettini e quant’altro con acqua bollente lasciandoli in ammollo per almeno un quarto d’ora.

Pidocchi: ecco alcuni rimedi naturali
Pettinino

Rimedi naturali per i pidocchi

Vediamo quali sono i rimedi e gli strumenti che potete utilizzare per eliminare e rimuovere i pidocchi dalla testa dei vostri bambini.

Pettinino

Uno strumento essenziale per riuscire ad eliminare tutti i pidocchi e le lendini, senza usare prodotti chimici, è lo specifico pettinino. Si tratta di una pettinella a denti molto stretti che va passata sui capelli con estrema accuratezza e con un po’ di pazienza.

Il pettine va passato almeno ogni 2 giorni per due settimane e se ben utilizzato può essere l’unico mezzo che vi servirà per eliminare i pidocchi. Utilizzare questo metodo è sicuro ed è adatto a tutti: neonati, mamme che allattano e gestanti.

Piastra e phon

Secondo alcuni recenti studi, sembra che l’utilizzo della piastra per capelli e del phon, possa essere molto utile per uccidere i parassiti. Basterà asciugare i capelli con un getto d’aria molto caldo per almeno per 5 minuti.

Le piastre sono altrettanto utili perché con il calore uccidono sia le uova che i pidocchi. Resta comunque utile, assieme alla piastra, utilizzare il phon per colpire i pidocchi che si trovano sul cuoio capelluto.

Balsamo

Il balsamo per i capelli è un ottimo strumento per immobilizzare i pidocchi, perciò può essere utilizzato abbondantemente prima di passare il pettinino per facilitare la rimozione dei parassiti.

Maionese

Fra i rimedi casalinghi più utilizzati dalle nostre nonne, la maionese era tra i più famosi. La consistenza della salsa blocca i parassiti impedendogli di sfuggire all’azione del pettine e, allo stesso tempo, distrugge la sostanza che tiene le lendini attaccate ai capelli.

L’ideale è fare un impacco che ricopra tutta la chioma e tenere una cuffia in testa per almeno un paio d’ore, dopodiché procedere con un accurato lavaggio e passare il pettine.

In linea generale non è necessario lavare troppo i capelli, anzi, ricordate che i pidocchi infestano con più facilità i capelli puliti e liberi dal sebo. Se state pensando ad un taglio netto, sicuramente potrà aiutarvi ad eliminare più facilmente i parassiti ma non li eliminerà completamente, dovrete comunque trattare la chioma ed il cuoio capelluto.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!