Perché il bambino non vuole fare la cacca?

Ecco perché il bambino può improvvisamente rifiutarsi di fare la cacca. Alcuni suggerimenti per risolvere il problema e le strategie da seguire per il benessere di vostro figlio

Perché il bambino non vuole fare la cacca?

Il megacolon funzionale è una situazione che coinvolge spesso il bambino e consiste nel rifiuto sistematico di fare cacca. In molti casi i problemi iniziano quando si passa dall’uso del pannolino al vasino, ovvero quando si cambiano alcune abitudini consolidate.

Vediamo insieme da cosa può dipendere questo problema e come affrontarlo per risolverlo nel miglior modo possibile e soprattutto rispettando i tempi e le esigenze dei nostri bambini.

Perché il bambino rifiuta di fare la cacca

Cambio di abitudini

Quando si decide di togliere il pannolino al bambino l’iter che i genitori seguono è un po’ uguale per tutti: di giorno e quando si è a casa si lascia il bambino libero e lo si porta regolarmente a tentare di fare la pipì e la cacca sul vasino, e alla sera, prima di andare a letto, si mette nuovamente il pannolino per evitare di bagnare lenzuola e materasso.

Alcuni bambini durante questa fase di transizione, che può essere impegnativa soprattutto se i genitori gli mettono molta pressione, sviluppano un rifiuto all’evacuazione e trattengono le feci fino al momento in cui la mamma non gli rimette il pannolino. Il persistere del problema può far sì che il bambino si rifiuti di fare la cacca anche dopo molti mesi, quando ormai non usa il pannolino nemmeno di notte.

Perché il bambino non vuole fare la cacca?
La fase del cambiamento: il vasino

Problemi fisici non legati all’intestino

Altre volte il rifiuto di fare la cacca può avvenire a causa del dolore ad evacuare. Ad esempio, in seguito ad un periodo di malattia, come un’influenza intestinale che solitamente si manifesta prima con dissenteria e poi con eccessiva stitichezza, il sederino dei bambini viene messo a dura prova e possono formarsi delle piccolissime piaghette che fanno molto male quando il piccolo tenta di evacuare.

Cosa può succedere se non fa la cacca regolarmente

Un bambino che si impegna per non fare la cacca ha un forte stress emotivo perché ogni volta che sente lo stimolo si isola per cercare di combattere l’evacuazione. Molti bambini si nascondono o si allontanano e, tenendo strettissime gambe e natiche, attendo che passi il momento critico.

Se il piccolo non riesce a fare la cacca per alcuni giorni potrebbe formarsi un tappo che sarà necessario rimuovere con l’aiuto di un sondino.

Come comportarsi se il bambino non fa la cacca

Nella maggioranza dei casi questa condizione non è dovuta ad uno stato fisico alterato ma è legata ad una difficoltà psicologica dovuta alla paura di evacuare e a un disagio che il bambino prova quando fa la cacca.

Perché il bambino non vuole fare la cacca?
Il bambino si isola

Non è da sottovalutare, inoltre, il fatto che il bambino che presenta questo disturbo si trova sempre nell’età detta “dell’egocentrismo” e pertanto il troppo interesse dei genitori verso l’avvenimento potrebbe peggiorare la situazione e creare dei conflitti importanti.

Alcune mamme si preoccupano per quanto sta accadendo al proprio bambino e mettono al centro dell’attenzione bambino, vasino e cacca, enfatizzando un problema che invece non è poi così grande.

Se il megacolon funzionale è inizialmente causato dalla presenza di ragadi o piccole lesioni sarà necessario provvedere a risolvere il problema con medicinali adatti all’età del bambino. Sentire che il dolore sarà sparito aiuterà il bambino ad affrontare con più tranquillità l’appuntamento quotidiano.

Perché il bambino non vuole fare la cacca?
La dieta che aiuta

Cosa fare

Regolarizzare

Per ristabilire la regolarità del bambino potrete effettuare un piccolo clistere una volta al giorno per almeno una settimana, ad orario costante: in questo modo l’evacuazione diventerà un appuntamento giornaliero e riuscirete ad eliminare eventuali ingombri fecali.

Facilitare

Fatevi consigliare dal pediatra un prodotto adatto al bambino, meglio se omeopatico, che aiuti a rendere le feci più molle. In questo modo il bambino sarà facilitato nel fare la cacca e, allo stesso tempo, avrà maggiori difficoltà a trattenerla.

Aiutalo con la dieta

Una dieta equilibrata e ricca di fibre aiuta a regolare le funzioni intestinali e concorrerà a tenere più morbide le feci.

I consigli del pediatra

Il pediatra potrà aiutarvi a risolvere questo problema con piccole strategie e cure mirate al disturbo e alla tenera età del vostro bambino; saprà inoltre riconoscere se si tratta di megacolon funzionale o se il problema è di tipo fisico, indirizzandovi verso la giusta soluzione.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!