Il tuo bambino russa? Ecco cosa fare

Quando il bambino russa bisogna seguire alcuni semplici passaggi, come una corretta alimentazione, la posizione in cui dorme e molto altro al fine di farlo riposare meglio senza alcun fastidio

Il tuo bambino russa? Ecco cosa fare

Quando si ha un bambino si è attenti, accorti e premurosi nei suoi confronti sotto ogni profilo e da ogni punto di vista al fine di farlo sentire sempre al meglio ed al sicuro. Può capitare però che il bambino abbia a volte dei comportamenti che non ci aspettiamo e nei confronti dei quali non sappiamo come comportarci. Come ci si comporta, ad esempio, quando un bambino russa?

Capita spesso infatti che il bambino di notte o durante il riposino pomeridiano russi ed è decisamente fastidioso ed irritante sia per il piccolo che per i genitori. Cosa fare allora se il proprio pargolo russa? Vediamolo insieme.

La posizione

Se ci troviamo di fronte al nostro piccolo che russa come un trenino, basta seguire attentamente alcuni semplici passaggi per capire bene cosa fare e come agire. In primis è importante assicurarsi di come dorme il bambino, ovvero se il lettino o la culla in cui riposa è comoda o se ha bisogno invece di un cuscino diverso.

La respirazione

Un altro punto importante riguarda la respirazione del bambino. Spesso i bambini piccoli non respirano correttamente o presentano delle difficoltà nel farlo a causa, sovente, di un nasino un po’ intasato dalla presenza di muco. In questo caso bisogna rivolgersi al proprio pediatra per farsi suggerire la cura migliore da seguire.

Se il piccolo ha l’abitudine di dormire con la bocca aperta questa potrebbe essere un’altra causa che porta il bambino a russare.

Il tuo bambino russa? Ecco cosa fare

Alimentazione

Certi cibi, alcuni alimenti, risultano decisamente più pesanti ed ostici da digerire rispetto ad altri e la qualità del sonno ne può risentire non poco. Di conseguenza a quanto appena detto risulta rilevante la scelta del regime alimentare del piccolo, dando priorità a cibi molto freschi sacrificando invece quelli più grassi o fritti.

Non sarà facile spesso convincere il proprio bambino a preferire frutta e verdura, che spesso non vuole mangiare, ai cibi fritti e più golosi, ma sarà necessario, anche tramite dei piccoli trucchetti, cercare di abituarlo ad un’alimentazione sana, che darà benefici on solo per la respirazione ma anche per il benessere del fisico in generale.

Il tuo bambino russa? Ecco cosa fare

Come si può migliorare la respirazione del proprio bambino?

Sicuramente un buon metodo risiede nel fargli praticare attività fisica, che farà bene anche a tutto l’organismo. In questo modo anche i suoi bronchi diventeranno più forti e sarà più facile per lui gestire anche raffreddori o febbri che nel corso dei primi anni soprattutto sono particolarmente frequenti.

Per evitare problemi di respirazione può essere importante cercare di prevenire raffreddori, sottoponendo il piccolo ai vaccini antinfluenzali oppure procedendo alla somministrazione di cure immunologiche che innalzino le difese immunitarie del piccolo.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!