Diarrea nei bambini: come prevenirla e curarla

La diarrea nei bambini può essere molto fastidiosa. Vediamo come aiutare il vostro bambino, le cause tipiche che inducono la dissenteria e come potrete insegnarli delle buone norme per tentare di ammalarsi di meno

Diarrea nei bambini: come prevenirla e curarla

La diarrea nei bambini, o dissenteria, è l’evacuazione molto frequente di feci liquide o acquose, talvolta accompagnata da dolori addominali e altri sintomi legati alle cause scatenati, come febbre, vomito e mal di testa.

Sono tante le cause della diarrea nei bambini per cui è importante individuarle sin da subito per capirne la durata, per prevenire questo disturbo e per capire cosa mangiare in situazioni del genere.

La diarrea nei bambini può causare qualche effetto collaterale come l’arrossamento del culetto, specie se il piccolo porta il pannolino, il che danneggia ancora di più la sua pelle già delicata di cui bisogna prendersi cura al meglio. In questo caso potete aiutare a far passare l’irritazione facendo dei lavaggi tiepidi con dell’acqua calda e bicarbonato e applicando una cremina lenitiva.

Vediamo, quindi, nel dettaglio tutto quello che bisogna sapere sulla diarrea nei bambini per intervenire in maniera tempestiva ed arginare i sintomi, spesso molto fastidiosi, specialmente nei bambini più piccoli e quindi più insofferenti a questo tipo di disturbo. Piccoli consigli ma che possono essere utili in casi del genere per capire quando preoccuparsi.

Diarrea nei bambini: come prevenirla e curarla

Causa della diarrea nei bambini

Le cause della diarrea nei bambini sono molte e, nella maggior parte dei casi, si tratta di banali malanni passeggeri causati da un colpo di freddo. Nei bambini più sensibili la dissenteria può essere una manifestazione psicosomatica, perciò un segnale che dovrà essere valutato attentamente.

Le infezioni gastrointestinali sono un’altra causa diffusa della diarrea nei bambini e sono scatenate da virus, batteri o parassiti. Molte malattie infettive sono accompagnate da diarrea: è il caso delle influenze stagionali alle quali i bambini sono spesso esposti nei luoghi che frequentano, come la scuola o l’asilo.

In paesi come il nostro, decisamente evoluto dal punto di vista dell’igiene, i batteri che possono essere la causa della diarrea si trovano soprattutto in alimenti contaminati (intossicazioni alimentari) o sono veicolati sotto forma influenzale e facilmente trasmissibili con i contatti personali.

Solitamente le infezioni con diarrea sono molto contagiose e spesso si accompagnano a vomito e dolori addominali. Il rotavirus, che comunemente provoca scariche di diarrea acquosa, scatena molte epidemie in particolar modo nei cambi di stagione e interessa in particolar modo, i bambini di 3 anni, soprattutto se frequentano gli asili. Anche la dentizione può essere causa di diarrea.

Diarrea nei bambini: come prevenirla e curarla

Diarrea nei bambini: cosa mangiare

Naturalmente con la diarrea l’organismo di un bambino è già sottoposto ad uno stress notevole, per questo motivo sarà indispensabile mantenere un regime alimentare leggero, ma non è necessario variare la normale dieta.

Il fattore più importante è l’idratazione: infatti durante le scariche molli vengono eliminati molti liquidi e ci sarà la necessità di reintegrarli per evitare scompensi ai piccoli.

Se oltre alla diarrea si presenta il vomito, tentate di fermarlo con i farmaci appositi (supposte per i bimbi) e cercate di far bere al bambino piccoli sorsi di liquidi, magari con l’aiuto di un cucchiaino.
Non tenete a digiuno il bambino perché una normale alimentazione lo aiuterà a riprendere le forze e ad evitare deficit nutrizionali.

Diarrea nei bambini: come prevenirla e curarla

Durata della diarrea nei bambini

La durata della diarrea varia a seconda del tipo di virus che ha infettato il bambino, dalla forma fisica e dall’età del piccolo. Se la causa è un colpo di freddo probabilmente dopo un paio di scariche e una bella dormita il problema sarà largamente dimenticato. In caso, invece, di infezioni potrebbero volerci 3-4 giorni.

Diarrea nei bambini e dentizione

Quando i bambini compiono 1 anno ormai hanno cominciato a mettere i denti da un po’ e proprio la dentizione può essere la causa scatenate di un caso di dissenteria. Si tratterà comunque di un sintomo passeggero che potrete limitare facendo mangiare al bambino crema di carote o di mela che hanno un effetto astringente.

Diarrea nei bambini: come prevenirla e curarla

Come prevenire la diarrea nei bambini

I bambini hanno bisogno di farsi un buon bagaglio di anticorpi che, ancora verso i 2 anni è molto scarso, perciò sarà molto facile che si prendano qualsiasi malanno gli passi davanti… Potete aiutarli insegnandogli che è bene non mettere le mani in bocca e, soprattutto, che lavarle prima dei pasti e appena rientrati a casa è una sana abitudine.

In caso di diarrea nei bambini ci si chiede spesso cosa non mangiare per evitare episodi di questo tipo. E’ importante, innanzitutto, evitare le carni crude e fare attenzione agli alimenti mal conservati.

Le mamme ed i papà, inoltre, avranno il compito di mantenere l’abitazione pulita, ricordarsi di mettere in frigo gli avanzi di cibo, meglio se ben chiusi in scatolette o con la pellicola, e di avere cura anche della pulizia degli amici animali, in particolare se vivono in casa.

La diarrea non è una malattia grave ma va tenuta sotto controllo proprio perché causa disidratazione, un vero pericolo per i piccoli pertanto, se l’episodio di dissenteria è lungo e grave non tardate ad informare il pediatra, anche fuori dalle regolari visite di controllo.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!