Pavimenti in legno: come sceglierli e pulirli

Ci sono molti motivi che spingono a scegliere un pavimento in legno piuttosto che una fredda mattonella. Versatile e con tantissime possibilità di finitura, il parquet è un pavimento adatto ad ogni casa: ecco cosa bisogna sapere prima di sceglierlo e come curarlo.

Pavimenti in legno: come sceglierli e pulirli

I pavimenti in legno sono tra i più scelti ed apprezzati nelle abitazioni. Caldo, elegante ed abbinabile a qualsiasi arredamento, il parquet può essere la soluzione ideale per qualsiasi ambiente della casa.

I pavimenti in legno sono disponibili in un’ampia varietà di essenze, colori e finiture così da poter essere inseriti in ambienti classici come in stanze moderne e innovative.

Tipologie

Esistono due tipi di parquet, quello tradizionale, completamente in legno massello e il prefinito, ovvero multistrato, cioè composto da uno strato superiore in legno nobile ed uno inferiore in legno dolce.

Il prefinito, che può essere ad due o tre strati, è pronto per essere posato, non ha bisogno di levigatura o altro, mentre il parquet tradizionale va posto in opera grezzo, quindi levigato, calibrato, prefinito ed in fine verniciato.

Essenze e colori

Le essenze che potete trovare in commercio sono tantissime, come rovere, bambù, wengé, acero e molte altre. Solitamente è il colore del legno a guidare la scelta di una essenza piuttosto che un’altra, sebbene sarebbe opportuno conoscerne anche le caratteristiche tecniche per essere sicuri di installare un prodotto adatto alle esigenze della casa e dei suoi abitanti.

Le essenze si dividono in chiare, brune, rosse e scure, proprio a seconda della loro nuance, ecco quali sono le più conosciute ed usate:

  • Chiare: abete, acero francese e canadese, rovere, faggio, frassino, rovere naturale e sbiancato.
  • Brune: iroko, teak siam, olivo, noce nazionale, acacia, rovere anticato.
  • Rosse: acero rosa, ciliegio, doussié dell’Africa e dell’Amazzonia.
  • Scure: rovere di Slavonia, wengé-panga, larice europeo scuro, jatoba.
Pavimenti in legno: come sceglierli e pulirli
Un parquet posato a spina di pesce

Dovete tener conto, nella scelta del colore del vostro pavimento in legno, che a seconda dell’essenza essa risponde in modo diverso all’esposizione alla luce naturale perciò, nel tempo, alcuni possono mutare.

Inoltre, ricordate che il pavimento tradizionale viene verniciato dopo la posa e che anche il tipo di vernice utilizzata contribuisce a dare la tonalità finale. Infatti con alcuni trattamenti è poi possibile ottenere differenti colori di una stessa essenza, perciò fatevi mostrare dal rivenditore un campione di parquet “finito” per non avere spiacevoli sorprese a lavoro ultimato.

Costi e posa

Il prezzo di un pavimento in legno varia a seconda del tipo di essenza, la classe d’aspetto, la provenienza del legname e la sua reperibilità. Inoltre, formato, spessore e tipo di posa possono far lievitare ulteriormente il suo costo. In pratica, il listone costa decisamente molto più dei normali listelli.

La posa del pavimento può essere di molti tipi, tra le tecniche più utilizzate ci sono la posa a correre, quella a spina di pesce e la regolare. Combinando diverse essenze e diversi formati, in ambienti particolarmente grandi e con arredi di pregio, si possono realizzare dei rosoni e delle cornici. Si possono addirittura ottenere veri e propri disegni a meandri e motivi ornamentali.

Pavimenti in legno: come sceglierli e pulirli
Posa a correre

La manutenzione

Per conservare bello e in salute il vostro pavimento in legno l’ideale sarebbe mantenere la casa ad una temperatura compresa fra i 16 °C e i 22 °C, mentre il tasso di umidità ideale è tra il 45% e il 60%, da tenere sotto controllo in inverno quando il riscaldamento secca particolarmente l’aria.

L’acqua è una grande nemica dei pavimenti in legno, perciò se dovesse capitarvi di bagnare il parquet asciugatelo con tempestività. Anche per la manutenzione limitate l’uso dell’acqua strizzando molto bene lo straccio.

Per la pulizia ordinaria del parquet meglio impiegare un panno in microfibra, eventualmente leggermente umido, per rimuovere macchie ed eliminare facilmente la polvere. Una volta alla settimana lavate il pavimento con gli specifici prodotti per il legno che non contengono sostanze aggressive.

Infine, applicate un prodotto per la lucidatura, come della cera d’api naturale che renderà il pavimento splendente e la stanza molto profumata.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!