Guida per verniciare un mobile fai da te

Avete un vecchio mobile e volete dargli una vita nuova? Eccovi un'utile guida per riverniciare nel modo giusto e ottenere splendidi risultati

Guida per verniciare un mobile fai da te

Prima o poi arriva il momento di rinnovare il mobilio di casa e di doverlo verniciare. Che sia perché si ha voglia di aria nuova o perché il vecchio armadio non si intona al nuovo letto, arriva per tutte il giorno in cui si ha voglia di cambiare.

Non sempre, purtroppo, si ha l’opportunità di spendere molti soldi per acquistare nuovi elementi d’arredo, in quei casi si può valutare l’opportunità di dare vita nuova ai mobili riverniciandoli.

Per ottenere un risultato perfetto dovrete seguire alcune semplici regole che vi garantiranno di ottenere davvero un mobile nuovo e molto bello a un costo davvero contenuto. Innanzi tutto vediamo di cosa c’è bisogno.

Andate dal ferramenta e acquistate un telo di nylon, da mettere sotto l’area di lavoro per non rovinare il pavimento, della carta vetrata a grana fine, della vernice, dei pennelli, guanti e mascherina.

Se vi è possibile, lavorate in luogo all’aperto o in garage perché la levigatura alzerà molta polvere e la vernice lascerà un po’ di odore. Per prima cosa, dopo aver preparato la zona di lavoro con tutto ciò che vi serve, cominciate a smontare il mobile e togliete eventuali maniglie e cerniere, in questo modo sarà molto più facile eseguire la levigatura.

Spolverate e pulite bene le singole parti, rimuovendo eventuali macchie di unto e, successivamente, con l’ausilio della carta vetrata cominciate grattare tutta la superficie del mobile in modo da rimuovere la vernice che lo rende lucido. Non serve che togliate il colore, basterà solamente che il mobile risulti liscio, opaco e uniforme.

Guida per verniciare un mobile fai da te
Carta vetrata per levigare il mobile

Una volta terminata la levigatura spolverate molto bene tutte le superfici in modo da togliere ogni residuo di polvere e sporco e cominciate a verniciare seguendo la direzione delle venature del legno. Potete usare un pennello o un piccolo rullo, meglio se verniciate i vari pezzi stendendoli, così da evitare che si formino delle sgradevoli gocce di colore. Una volta terminato di passare il colore su tutte le parti del mobile lasciate ad asciugare per almeno cinque o sei ore.

Una volta asciutte riprendete le parti del mobile e con la carta vetrata, molto delicatamente e seguendo ancora le venature del legno, levigate nuovamente per rimuovere eventuali eccedenze di colore. Quindi, sempre dopo aver spolverato accuratamente, date la seconda mano di vernice. Dopo cinque o sei ore la vernice sarà a asciutta e potrete rimontare il vostro nuovo e bellissimo mobile.

Guida per verniciare un mobile fai da te
Vernici per legno

Per quanto riguarda le vernici meglio se optate per delle soluzioni a base d’acqua. Troverete un’infinità di colori che vi permetteranno di dare una finitura perfetta al vostro mobile. Leggete bene le istruzioni riportate sui barattoli così da preparare in modo perfetto il prodotto da stendere.

Per quanto riguarda i pennelli, meglio se ne acquistate uno di buona qualità, perché rischiate di ritrovarvi con la spiacevole presenza di una setola appiccicata tra la vernice ed il mobile. Quando la rimuoverete la setola lascerà un segno visibilissimo sul colore che sarà difficile da levare.

Infine, non abbiate fretta di vedere il risultato finito, fate un lavoro accurato e operate in modo rilassato, ne gioveranno il vostro umore ed il risultato finale. Ricordate sempre, poi, di prendervi cura del legno con prodotti che lo nutrano, come un’ottima cera fatta in casa con prodotti naturali.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!