Consigli per lavare le tende

Le tende sono uno dei complementi d’arredo più indispensabili che abbiamo in casa. Eccovi alcuni consigli per lavarle ed avere ottimi risultati così da avere una casa sempre in perfetto ordine e ben pulita

Consigli per lavare le tende

Lavare le tende è un lavoro che richiede cura e attenzione. Ci sono alcuni lavori di casa particolarmente impegnativi e che vanno eseguiti con particolare atetnzione per evitare di avere un cattivo risultato e far sembrare la casa trascurata. Uno di questi è prendersi cura delle tende.

Non solo perché il tessuto, nella maggior parte dei casi, è molto leggero e delicato, ma soprattutto perché sono sempre ben visibili e una macchia, o qualsiasi altra evidente imperfezione, salterebbe agli occhi appena entrati nella stanza.

I tendaggi, d’altro canto, hanno un’importanza fondamentale nell’arredo dell’abitazione, oltre ad assolvere un’importante funzione per la nostra privacy, pertanto eliminarli dai complementi d’arredo, come molti fanno con i tappeti, è fuori discussione.

In linea generale, a seconda del tipo di tenda varia anche il modo di lavarla, sebbene solitamente non sia necessario usare un programma particolarmente aggressivo. Infatti si tratta, per lo più, di togliere la polvere e gli odori.

In commercio troverete diversi prodotti per la detersione dei tendaggi e, devo dire, che molti danno risultati decisamente migliori in alternativa al detersivo classico.

Le tende si possono lavare a mano e in lavatrice, tanto ormai tutte le macchine moderne hanno sofisticati programmi per i delicati.

Per le tende di cotone, volendo evitare l’uso di prodotti sintetici, potrete orientarvi verso un lavaggio con acqua e aceto, sia a mano che in lavatrice. Le proprietà dell’aceto sono molteplici: vi aiuterà ad eliminare grasso e odori depositati e a rendere molto morbido il tessuto.

bedroom-690129_1280
Tende di cotone

Se si tratta di tende colorate noterete che i colori diventeranno decisamente più brillanti, regalando una nuova vita ai vostri tendaggi.
Le tende in fibre sintetiche vanno per la maggiore negli ultimi tempi, ne esistono di tantissime fatture e finiture e sono indicate per tutti gli ambienti della casa. Per la pulizia di questi tessuti è necessario utilizzare un lavaggio molto delicato, soprattutto per evitare che si stropiccino eccessivamente.

 Consigli per lavare le tende
Tende sintetiche

Per il lavaggio a mano, se non disponete del vecchio mastello della nonna, dovrete arrangiarvi in vasca da bagno: riempite la vasca con acqua tiepida per metà e immergete le tende lasciandole in ammollo per qualche ora, quindi procedete con il risciacquo.

Che stiate lavando tende di cotone o sintetiche, appena finito il lavaggio stendetele subito per evitare che comincino ad asciugarsi prendendo strane pieghe e acquistando fastidiose grinze.

Le tende di chiffon, quelle che hanno già l’effetto stropicciato del tessuto, le potrete appendere direttamente e lasciarle asciugare con la finestra spalancata: questa tecnica, che vi garantirà un risultato perfetto, vi consentirà di risparmiare tantissimo tempo.

Le tende di cotone vanno assolutamente stirate, altrimenti saranno sgualcite e daranno un senso di trasandatezza alla casa. Ottenere una stiratura perfetta non è mai semplice ma è importante per un risultato impeccabile.

Se le tende sono appese con i gancetti di metallo dovrete staccarli prima di lavarle. Un’operazione un po’ noiosa ma necessaria per ottenere un risultato perfetto.

L’ideale sarebbe lavare le tende ad ogni cambio di stagione e potrebbe anche essere l’occasione per cambiarle. Molte abitazioni hanno i termosifoni posti sotto le finestre, perciò nella stagione invernale potreste mettere dei tendaggi corti, che coprano solo la finestra e permettano al calore di diffondersi per la stanza.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!