Come togliere le macchie di vino

Come togliere le macchie di vino dai tessuti: ecco i consigli migliori per pretrattare tovaglie e vestiti per rimuovere le macchie di vino

Come togliere le macchie di vino

Sapere come togliere le macchie di vino può essere utile in una moltitudine di contesti-solitamente a sfondo conviviale-per evitare che una semplice distrazione possa riuscire a rovinare un’intera serata. Oramai è un cliché abusato in un numero pressoché inquantificabile di pellicole, quello del cameriere che sbatte contro un cliente versandogli addosso del vino per errore.

E se quest’ultimo puntualmente s’imbufalisce, è proprio perché le macchie di vino non sono esattamente semplicissime da rimuovere dai tessuti. Tant’è che spesso e volentieri lo sventurato di turno finisce col ricorrere all’immancabile cambio di giacca.

Nel nostro caso però, accantoniamo sin da subito questa soluzione: non è semplice trovare qualcuno che porti vestiti della stessa taglia, disposto a privarsene nel mezzo della serata per venire in nostro soccorso. Ed anche qualora non foste nel pieno d’un ritrovo conviviale (potreste essere anche comodamente seduti sul divano di casa vostra, a sorseggiare del nettare di Bacco durante la messa in onda del vostro programma preferito), cionondimeno dovrete pur sempre trovare il modo per eliminare la macchia dal tessuto appena sporcato. Se vi sarà già capitata una situazione del genere, allora sarete al corrente del fatto che la lavatrice potrebbe non bastare: serve pretrattare. Cosa fare quindi? Al pari delle macchie di olio o delle macchie di sangue anche il vino può essere un nemico difficile ma non impossibile. Seguite questi consigli.

Come togliere le macchie di vino

Come togliere le macchie di vino sulla tovaglia

La tovaglia è fatta per essere sporcata, d’accordo. Ma ciò non significa che potremo presentare una tavola imbandita con i più sontuosi manicaretti, sullo sfondo di una sorta di Picasso dipinto in maniera del tutto aleatoria mediante robuste innaffiate di vino. Per riuscire a pulirla adeguatamente dopo averla ubriacata a dovere, potrete ricorrere all’uso del sapone di Marsiglia. Si tratta di uno dei prodotti più efficaci per togliere sia le macchie di vino rosso vecchie, sia le macchie di vino rosso secche.

Altro espediente forse meno conosciuto, ma decisamente efficace, è l’utilizzo del sale. In questo caso versatelo abbondantemente sugli aloni di vino e lasciate riposare per 5-10 minuti, in attesa che avvengano le reazioni chimiche necessarie alla pulizia del tessuto. Quindi sciacquate abbondantemente con acqua bollente, ovviamente prestando attenzione a non ustionarvi. Volete fare gli alternativi?

Utilizzate l’acqua di cottura dei fagioli: potrà sembrare strano, ma si è dimostrata un ottimo metodo per lavare via le odiose macchie di vino rosso sulla tovaglia (se vi state chiedendo come siano arrivati a scoprirlo, ce lo stiamo chiedendo anche noi; ma funziona, e tanto basta). Volete uno sbiancante che garantisca un risultato assicurato? Allora il percarbonato di sodio è ciò che fa per voi. Ma attenzione a limitarne l’uso unicamente per il trattamento dei tessuti robusti.

Come togliere le macchie di vino

Come togliere le macchie di vino rosso su cotone e tessuti

Se pretrattare una tovaglia per prepararla alla lavatrice è relativamente semplice, avere a che fare con tessuti più delicati richiede senz’altro maggiore accortezza. Un maglione di lana o di seta ad esempio è molto più facile da rovinare, e se il tessuto della tovaglia può permettersi di essere leggermente consunto, lo stesso non potrà dirsi dei vostri abiti migliori. In questo caso, il pretrattamento può essere effettuato con una soluzione composta da 1/6 di acqua e da 5/6 di perossido di idrogeno (in proporzione inversa alle dosi utilizzate per lavare via il sangue dai vestiti).

Anche il succo di limone caldo è indicato per pulire il cotone dai residui di vino (versatene qualche goccia sulla macchia e poi fatela seguire da una dose di detersivo o, in alternativa, di dentifricio non sbiancante), così come lo sono l’alcool denaturato e l’aceto bianco.

Un rimedio di fortuna, in ultima, consiste nell’acqua frizzante: se non potrete tornare a casa e nessuno sarà in grado di fornirvi indumenti puliti, sfruttate l’anidride carbonica in essa contenuta per sbiadire gli aloni di vino.  Per quel che riguarda invece le macchie di vino sulla pelle, quelle potrete farle pulire al vostro fidanzato o alla vostra fidanzata (o in alternativa, da chi ne farà momentaneamente le veci). Ed ogni esplicitazione riguardante “come” e “perché”, non potrebbe che risultare terribilmente pleonastica.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!